Refine Direct, crescono i clienti e arrivano nuove funzionalità. Al via le prime campagne internazionali

Negli ultimi sei mesi, oltre 100 clienti hanno sviluppato più di 500 campagne di direct marketing con la piattaforma automatizzata per la pianificazione del direct marketing

di Simone Freddi
29 maggio 2017
Stefano_Zilli_Refine
Stefano Zilli

Nata nel 2016, la piattaforma di direct marketing Refine Direct sembra stare bruciando le tappe, con tanti clienti e il continuo sviluppo di nuove funzionalità. 

Nata inizialmente come piattaforma di deduplica per il mondo email marketing ed sms marketing, Refine oggi è evoluta in uno strumento di insight marketing e data planning innovativo.

La società, partecipata al 100% dalla nuova holding italiana dell’ad-tech Connetty (qui l’articolo dedicato), ha visto una rapida crescita fin dal suo lancio «arrivando a conquistare la fiducia di oltre 100 clienti nei soli ultimi 6 mesi, clienti che ricorrentemente investono e pianificano per il tramite della piattaforma avendo sviluppato oltre 500 campagne per uno spending media superiore ai 3 milioni di euro in poco più dell’ultimo semestre», spiega ad Engage Francesco Rizzardi, co-founder e responsabile commerciale di Refine Direct.

Il vantaggio competitivo derivante dall’essere stati i first mover nella creazione di una piattaforma automatizzata di pianificazione Direct Marketing ha permesso a Refine Direct di stringere rapporti di esclusiva con i principali partner di inventory (oltre 300 database) che apportano oggi oltre 220 milioni di email in piattaforma di cui 50 milioni univoche.

Francesco_Rizzardi_Connetty
Francesco Rizzardi

Dall’altro di questi numeri già importanti, la società sta investendo nella creazione continua di nuove funzionalità. Queste, precisa Stefano Zilli, Ceo di Refine Direct permettono di migliorare continuamente le performance degli advertiser, da un lato, ed i rendimenti dei publisher dall’altro, in particolare per questi ultimi andando a lavorare su due Kpi principali: riduzione dello spreco di invii e massimizzazione dell’eCpm.

«Gli ultimi rilasci di piattaforma – spiega Zilli – hanno abbracciato tool di analisi big data in grado di estrarre utili insight per il cliente sul suo consumatore ideale andando a proporre azioni di prospecting mirate, l’utilizzo intensificato di parametri di pianificazione dando la possibilità a publisher e concessionarie di importare dati di interesse e profilazioni avanzate, nonché un tool di dynamic allocation che aiuta l’advertiser o l’agenzia nella selezione e ottimizzazione continua del planning rispondente agli obiettivi e Kpi di campagna».

Al fianco delle iniziali deduplica e controllo delle frequenze di contatto, si sono aggiunte pertanto nuove funzionalità che hanno permesso concretamente di abbattere i costi di acquisizione cliente ed incrementare parametri quali open rate, click to rate e conversion rate.

La mole di campagne gestite, fa sapere la società, ha generato un volume di oltre 100 miliardi di email deduplicate e la raccolta di importanti insight sull’andamento dei vari player in ogni settore merceologico, know how che accresce la capacità di portare a un regime sostanzialmente immediato ogni nuova campagna.

Il rilascio delle nuove funzionalità è stato permesso grazie all’ampliamento del team di Sviluppo & IT, che ha visto l’ingresso di due nuove figure, ed al raddoppio del team di accounting che segue clienti e concessionarie/editori aderenti alla piattaforma. «Il successo delle campagne deriva sempre più da un lavoro a quattro mani del team Refine assieme ad agenzie ed advertisers in progetti di lungo termine legati al mondo Direct Marketing, con partnership strutturate e condivisione di strategie di medio lungo termine», aggiunge Rizzardi.

In un mercato della comunicazione digital in cui anche in Italia si fa sempre più sentire il peso di soluzioni nate all’estero, grande soddisfazione arriva infine per Refine Direct per le prime campagne gestite oltre confine, con player del settore moda che hanno utilizzato la piattaforma per le attività di promozione nel Regno Unito, player automotive che hanno investito su database in Germania e Francia attraverso Refine e prime campagne in Scandinavia per clienti del settore Travel.

Attraverso lo studio delle campagne di direct email ed sms, Refine Direct ha inoltre studiato efficienti strategie nell’utilizzo combinato dei due canali, bilanciandone l’uso a seconda dell’efficacia nei vari cluster di utenza.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.