• Programmatic
  • Engage conference

05/02/2020
di Simone Freddi

Connexia completa la sua evoluzione con il rebranding. Chiusura 2019 a +38%

"Creativity in Love with Data and Technology" è il nuovo claim dell'agenzia, che punta a un 2020 ancora in crescita "double digit". Intanto la struttura vince la gara Yamaha Motor Europe ed è "in pole" per Regione Puglia

Il management di Connexia

Il management di Connexia

Connexia archivia il 2019 con una crescita dei ricavi del 38%, svela al mercato rebranding e nuovo posizionamento e punta a crescere ancora “a doppia cifra” nel 2020, anno che peraltro si è aperto in modo brillante sul mercato: l’agenzia guidata dal Ceo & Founding Partner Paolo D’Ammassa ha infatti vinto la gara Yamaha Motor Europe per la strategia e il coordinamento dei social in Europa, è “in pole” per la comunicazione istituzionale e gli eventi della Regione Puglia ed è in procinto di annunciare l’ingresso in portafoglio di altri due importanti clienti. Il nuovo posizionamento e la nuova corporate identity di Connexia, presentati mercoledì a Milano dal management della società, racconta e raccoglie la storia di un’agenzia che, negli ultimi cinque anni, tra incremento dei volumi di business e operazioni strategiche come l’acquisizione di Ragooo, ha saputo evolvere fino a costruire un nuovo modello di agenzia che integra dati, creatività, media e tecnologia. "Creativity in Love with Data and Technology" è il claim che esprime la nuova scelta identitaria di Connexia. Il rebranding coinvolge in maniera rilevante il logo, affiancato, per la prima volta, da un simbolo in cui sono racchiusi i quattro segni grafici che richiamano ciascuno uno degli elementi fondanti dell’agenzia: i dati (il triangolo), la creatività (il cerchio), i media (l’apice), tenuti strettamente insieme da un collante speciale, la passione (il cuore), e abilitati dalla tecnologia (il quadrato), che racchiude in sé le varie «anime» di Connexia. «Connexia incarna un nuovo modello di agenzia, che integra nativamente dati, creatività, media e tecnologia, e lo fa con amore e passione. Il nostro obiettivo è diventare una reale estensione degli uffici marketing e comunicazione delle aziende clienti, realizzare una piena trasparenza con loro, costruire un team unico, impegnato nel perseguire gli stessi obiettivi aziendali», ha detto Paolo D’Ammassa. Uno dei punti cardine della visione di Connexia è la trasformazione della relazione con i clienti, che deve superare il concetto di "brief" per dar vita a un rapporto più costruttivo improntato alla collaborazione e alla trasparenza. «Vogliamo sovvertire il paradigma delle agenzie tradizionali, essere una realtà diversa, che unisce il bello delle agenzie creative con il buono delle società di consulenza – ha detto in proposito d’Ammassa -. Tutto ciò sarebbe impossibile senza dedicare una sensibilità e un’attenzione particolari alle persone. Crediamo nel talento e nei talenti, investiamo sulle nuove professionalità, coltivando eccellenze che lavorano insieme lungo tutto il processo, perché siamo convinti che siano le persone a fare la vera differenza». Il nuovo logo di Connexia Co-creation, collaboration, innovazione, agile thinking. In Connexia non esistono compartimenti stagni, come è emerso dai vari interventi nel corso dell’evento: le diverse professionalità si contaminano lavorando e crescendo insieme. Sbagliando insieme, se serve. Migliorando insieme. Una serie di scelte strategiche lungimiranti – l’introduzione del Team Innovation, la creazione di Connexia Media House per l’internalizzazione delle produzioni-video, l’inaugurazione della Divisione Corporate dedicata alle media relation istituzionali, l’acquisizione dell’experience agency Ragooo e il nuovo impulso allo sviluppo di suite di prodotti proprietari per l’analisi dei dati (Audience Tracker, SEO Defender, Outcomes) – hanno segnato i passi della crescita di Connexia degli ultimi anni. “I risultati premiano la scelta di Connexia di diventare partner alla pari nel successo dei propri clienti – ha dichiarato Marina Salamon, Presidente e azionista di maggioranza di Connexia – Il 2019 si chiude con una crescita dei ricavi del 38%. Abbiamo il desiderio di continuare a costruire e per crescere “double digit” anche quest’anno”. Un obiettivo che passa sia attraverso il consolidamento del business esistente, sia attraverso l’ampliamento del parco clienti. Due direttrici su cui l’agenzia ha già ottenuto soddisfazioni in questo primo scampolo d’anno. Proprio in questi giorni infatti, come ci ha detto a margine Paolo D’Ammassa, Connexia ha ottenuto al termine di una gara l’importante conferma di Yamaha Motor Europe per la strategia e il coordinamento dei social media a livello continentale. L’agenzia è inoltre “in pole” per entrare tra le strutture ad aggiudicarsi incarichi nella gara da 10 milioni indetta dalla Regione Puglia per la comunicazione. In particolare, Connexia è nella lista delle agenzie convocate per la proposta di aggiudicazione del "lotto 2", relativo a comunicazione istituzionale e organizzazione eventi, del valore complessivo di 3 milioni di euro in 2 anni. Connexia potrà accedere a progetti che hanno come range un valore compreso tra 221 mila e 1 milione di euro. Altre due importanti acquisizioni saranno poi svelate nelle prossime settimane: una di queste ottenuta in seguito a una gara, una per affidamento diretto.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI