• Programmatic
  • Engage conference

22/10/2018
di Lorenzo Mosciatti

Playground svela il nuovo sito e porta a compimento il rebranding

Sede e immagine rinnovate per la digital agency milanese che espande il proprio portfolio con nuovi brand d'eccellenza al fianco di aziende come The North Face, Vans, Salewa, Internazionale FC, Napapijri e Generali

playground-620.jpg

Forte crescita nel 2018 per Playground, digital agency del milanese con oltre 12 anni di esperienza al fianco di aziende come The North Face, Vans, Salewa, FC Internazionale, Napapijri e Generali. E a Settembre si completa, col lancio del nuovo sito, il rebranding dell'agenzia, operazione che ha incluso un cambio di sede, dovuto al sempre più consistente ampliamento del team, e un ripensamento totale del logo. Playground, focalizzata su owned media e sempre più attenta allo sviluppo UI/UX, creazione di contest online e gamification, ha dunque definitivamente abbracciato la sua anima digital. Ed è anche grazie al casual game integrato nella coming-soon page, rimasta online durante tutta l’operazione, che Playground è riuscita a farsi notare per il suo approccio eclettico. Numerosi, negli ultimi mesi, i premi di settore e i riconoscimenti ricevuti per aver interpretato in maniera creativa le tendenze del web design, dimostrando come l’investimento continuo in ricerca e formazione sia stata una scelta vincente così come l’investimento nel nuovo headquarter: 550 metri quadrati a Cernusco sul Naviglio, polmone verde a pochi minuti dal centro di Milano. A fare da linea guida a tutto il percorso, ed espressione del nuovo volto dell’agenzia, è stato il nuovo logo. “Un logo semplice, ma con un elemento di rottura: un pixel che si stacca dalla componente tipografica 'Playground' e diventa un punto fermo, omaggio all’imprevedibilità dell’atto creativo individuale, e dell’apporto che l’azione del singolo può fornire all’intero ecosistema”. È con queste parole che l’agenzia si ripresenta ai clienti, focalizzando da subito l’attenzione verso l'impatto che i talenti interni hanno fornito durante tutto il corso del rebranding. «Guardarsi con occhi esterni era fondamentale per ripensare un’agenzia come Playground», spiega Matteo Cordini, COO e co-fondatore dell'agenzia. “Abbandonare alcune sicurezze dettate dall'abitudine fa parte del nostro lavoro, ma ancora più difficile era farlo su di noi. È per questo motivo che coinvolgere ogni singolo membro è stato fondamentale per abbracciare a pieno un cambiamento che era già nell’aria da diverso tempo». Nel nuovo sito dell’agenzia sono presenti tutte le soluzioni che Playground considera vincenti per il futuro. La navigazione fluida, sviluppata per accompagnare il visitatore alla scoperta dell’universo dell’agenzia, rivela le potenzialità di una realtà dove design, sviluppo e contenuto si integrano alla perfezione. In questa maniera, il sito è allo stesso tempo vetrina e rappresentazione pratica di un approccio che pone l’esperienza e l’intuitività della navigazione al primo posto.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI