Pfizer sceglie TwentyTwenty per i canali social media corporate

Il gruppo farmaceutico consolida la pluriennale collaborazione con il Gruppo Noesis affidando dopo una consultazione all’agenzia guidata da Stefano Ardito lo sviluppo della strategia e dei contenuti per i canali social media in Italia

di Caterina Varpi
21 febbraio 2018
Stefano-Ardito_TwentyTwenty
Stefano Ardito

TwentyTwenty è stata scelta da Pfizer, a seguito di una consultazione, per implementare la strategia di lancio dei canali social media corporate in Italia.

Il gruppo farmaceutico ha deciso di sbarcare sui social media a livello corporate in modo ufficiale su Facebook, Twitter, LinkedIn e YouTube per sfruttare sinergicamente le piattaforme e creare uno storytelling sempre più vicino alle persone.

L’agenzia parte del Gruppo Noesis, che ha chiuso il 2017 con una crescita a due cifre (leggi l’articolo) e ha vinto recentemente diverse gare tra cui quella di Mareblu e Sephora (qui la news), ha il ruolo di determinare un approccio strategico coerente con il posizionamento dell’azienda e coordinare la produzione di contenuti che, da una parte, diano visibilità a iniziative e progetti, e dall’altra fungano da gancio per instaurare con gli utenti un dialogo continuativo e interattivo. Le attività hanno previsto una fase di assessment e implementazione già nei mesi passati e sono partite ufficialmente da febbraio.

Stefano Ardito, Managing Director dell’agenzia, dichiara: «È una grande soddisfazione per noi lavorare insieme a Pfizer per costruire questo percorso strategico di comunicazione sui canali social media per l’Italia. Innovare nel settore farmaceutico è possibile e crediamo che sia davvero importante sfatare falsi miti legati a questo comparto che ha invece enormi potenzialità di crescita. Stare al fianco dei pazienti significa anche offrire dei contenuti che possano essere di supporto e di aiuto sempre e ovunque».

Da sempre Pfizer si impegna per rendere la vita delle persone migliore attraverso la ricerca e la vicinanza non solo ai pazienti, ma anche ai caregiver e alle associazioni dei pazienti, oltre che alla  comunità scientifica in generale. I social media rappresenteranno, quindi, un importante canale per stabilire una vicinanza ulteriore con le persone, attraverso maggiori informazioni sulle patologie, sui progetti di ricerca e sulle iniziative speciali e di CSR che da sempre Pfizer porta avanti su tutto il territorio italiano.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.