PayClick: crescita a doppia cifra per i primi sei mesi 2016

Tra i fatti salienti della prima parte dell’anno, la partnership con nugg.ad e il passaggio sotto il cappello Cerved Group. «Ora continueremo a investire in innovazione e sviluppo», dichiara Luca Formicola

di Teresa Nappi
29 luglio 2016
Luca-Formicola-IABForum
Luca Formicola

Si chiude in positivo e con importanti novità il primo semestre di PayClick. I sei mesi sono stati archiviati con una crescita a doppia cifra rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ad aprile, inoltre, il 70% delle quote di ClickAdv, a cui fa capo PayClick sono state acquisite da Cerved Group, «un’operazione molto importante per il futuro dell’azienda», precisa Luca Formicola, Amministratore Delegato di PayClick (e titolare della restante quota di Clickadv).

L’operazione «rappresenta sicuramente una garanzia per la crescita di PayClick, la definirei una vera e propria accelerata: Cerved Group S.p.A è una controllata del Gruppo Cerved Information Solutions S.p.A., che ha registrato oltre 350 milioni di euro di ricavi e 170 milioni di euro di Ebitda nel 2015», dichiara ancora Formicola.

Ma non solo. L’operazione di acquisizione spiega ancora l’A.D. porterà dei vantaggi anche in termini di offerta, vantaggi di cui potranno giovare entrambe le realtà: «In questa fase stiamo studiando tutte le sinergie possibili. Tra queste, sicuramente la possibilità di mettere a disposizione dei nostri clienti il patrimonio informativo di Cerved, il principale information provider italiano».

A prescindere da questo, comunque, il primo semestre di PayClick ha visto anche un altro fatto saliente per l’agency: l’avvio di una partnership strategica con nugg.ad, una delle più grandi piattaformae europee in grado di sviluppare target group, data management evoluto e brand advertising. «Si tratta di una partnership che aumenterà la personalizzazione e profilazione delle nostre campagne, che saranno sempre più rivolte solo ed esclusivamente ad utenti in target, realmente interessati agli annunci».

Sulla seconda parte dell’anno, infine, Formicola non ha dubbi: «Continueremo a investire in innovazione e sviluppo, per continuare a crescere e migliorare la nostra offerta. Tra gli obiettivi principali sicuramente c’è la volontà di ridurre ulteriormente gli invii DEM e aumentare la revenue. Puntiamo a riuscirci veicolando DEM in modalità retargeting o su target molto specifici».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.