• Programmatic
  • Engage conference

13/02/2019
di Simone Freddi

Mediamond: il 2018 è in positivo grazie a radio e digitale

Lo ha detto Davide Mondo a.d. della concessionaria di pubblicità che cura la raccolta su stampa, radio e internet dei mezzi Mediaset e Mondadori

Davide Mondo

Davide Mondo

Per Mediamond, la concessionaria di pubblicità che cura la raccolta su stampa, radio e internet dei mezzi Mediaset e Mondadori, il 2018 si è chiuso «con una crescita della raccolta complessiva, grazie in particolare al buon andamento della radio e dell’online». Lo ha detto l’a.d. Davide Mondo, a margine della presentazione del nuovo Icon Design e delle attività di iDD mercoledì a Milano (qui l'articolo dedicato). Per quanto riguarda i mezzi in portafoglio, oltre 80 media brand tra i più importanti del panorama italiano, «complessivamente la pubblicità cartacea chiude l’anno con un segno negativo, anche se meglio della media del settore, mentre digital e radio sono andati molto bene, 5/6 punti al di sopra del dato del dato di chiusura del mercato». Il 2019, invece, è iniziato «molto lento» per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari, ha detto Mondo, che ha fatto riferimento al clima economico incerto precisando però come il mese di gennaio sia in ogni caso poco significativo. Leggi anche: Mondadori, restyling per Focus, Icon e Icon Design. Carlo Mandelli: «Un trimestre ricco di novità»

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI