• Programmatic
  • Engage conference

09/01/2020

M-Cube, fatturato di oltre 45 milioni e un nuovo hub a Milano

Tra il 2018 e il 2019, l'azienda italiana ha finalizzato quattro operazioni di mercato

M-Cube-vetrina-ok.jpg

M-Cube chiude il 2019 con un fatturato di oltre 45 milioni di euro e apre un nuovo hub logistico a Milano. Tra il 2018 e il 2019, l'azienda italiana ha finalizzato quattro operazioni di mercato: &Alchemy Digital in Regno Unito, il gruppo Carlipa operativo in Francia e Cina, il gruppo Storever attivo in Belgio, Francia, Germania, Spagna e Cina, e infine, in Italia, la start up innovativa Stentle. Inoltre, M-Cube ha aperto l'European Logistic & Operation Hub a Rho, alle porte di Milano, struttura dal quale coordinare e supportare tutti i progetti in corso a livello globale. Con una superficie di circa 2000 mq, il nuovo centro operativo, oltre a uffici e magazzini, ospiterà un laboratorio specialistico in cui certificare le varie soluzioni prima della distribuzione worldwide e un’area dedicata al supporto tecnico, per la gestione delle programmazioni e dei test dei contenuti video trasmessi sulle piattaforme installate. Inoltre, un ampio spazio sarà riservato alla creazione di un’area espositiva, la M-Cube Showroom, in cui sarà possibile toccare le ultime tecnologie sul mercato ed in particolare le ultime soluzioni Led. Il bilancio consolidato ad anno concluso risulta di circa 45 milioni, frutto di servizi erogati a più di 400 clienti per un totale di oltre 45 mila punti vendita gestiti in più di 85 paesi. “La sfida del 2020 è di gestire la crescita organica prevista, anche tramite l’estensione del modello vincente di M-Cube al portafoglio clienti delle aziende acquisite, e allo stesso tempo avviare la riorganizzazione del nuovo gruppo di 15 società omogeneizzando gli obiettivi, i processi e le piattaforme operative e ricercando le economie di scala ottenibili dalla dimensione raggiunta", commenta il ceo Manlio Romanelli. "Questo avverrà sia dal punto di vista di entità legali grazie a una serie di fusioni e incorporazioni, ma anche dal punto di vista funzionale per fare di M-Cube un’unica azienda e un’entità transnazionale in grado di supportare i progetti dei propri clienti direttamente dalle branch estere”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI