Ilkka Lassila (Widespace): “In Italia siamo partiti col piede giusto, +300% di traffico”

Intervista a Ilkka Lassila, Chief Technology Officer di Widespace, azienda svedese specializzata in pubblicità su dispositivi mobili

di Cosimo Vestito
22 aprile 2016
Ilkka-Lassila-CTO-Widespace
Ilkka Lassila

Numeri promettenti quelli di Widespace per il mercato italiano: l’azienda tecnologica svedese di mobile advertising chiude il primo anno di attività nel nostro paese con risultati in linea rispetto agli obiettivi di fatturato, una corposa crescita del traffico generato e una vasta copertura in termini di utenti. Ce ne ha parlato Ilkka Lassila, Chief Technology Officer dell’azienda.

Di recente Widespace ha lanciato il primo formato pubblicitario a 360° gradi che funziona sia su App, sia su Mobile Web. Come sta reagendo il mercato italiano a questa novità?

Il formato 360° ha finora funzionato solo in ambienti app che ne limitavano la portata e l’impatto. Alla fine dello scorso anno il team R&D di Widespace è riuscito a trovare la soluzione per poterlo erogare anche all’interno dei siti mobile web (qui l’articolo dedicato). Gli utenti possono così entrare in un ambiente che offre esperienze simili a quelle dei videogiochi o della realtà virtuale e navigare in modalità touch o utilizzare il giroscopio per vedere il video da tutte le angolazioni differenti, aumentando considerevolmente il coinvolgimento e il tempo di visualizzazione. Il mercato Italiano ha già dimostrato interesse e curiosità verso questa nuova soluzione che permette di veicolare video 360°, molti brand si stanno già muovendo per compiere gli sforzi tecnici e creativi necessari per realizzare questo tipo di contenuti video.

In termini quantitativi, come riassumerebbe i riscontri registrati da questo formato?

I risultati della prima campagna pilota di video 360° sono stati promettenti: il tasso di interazione con questo tipo di video è risultato del 157% migliore rispetto alla media e il tempo trascorso a contatto con il video è stato del 150% sopra la media. Abbiamo osservato casi in cui i consumatori hanno speso anche 15 minuti con un video di tre minuti. Anche se queste cifre sono superiori alla media, risulta comunque evidente che il formato 360° offre un nuovo livello di brand engagement.

Il formato ha poi registrato un impatto importante anche nelle metriche di branding: è possibile tracciare tutte le interazioni degli utenti mobile, valorizzando preziosi insight sulle preferenze degli utenti in tempo reale. Siamo oramai a un passo dalla realtà virtuale che apre le porte ad infinite opportunità di brand storytelling.

Qual è l’approccio di Widespace nella profilazione dati per quanto riguarda il mobile?

Grazie alla capacità di creare maggior valore per i brand, gli utenti e le media house, Widespace è diventata leader nel data-driven mobile advertising.

Oggi la maggior parte degli strumenti per la profilazione attraverso i dati provengono dal mondo desktop e vengono applicati esattamente così come sono al mondo mobile. In realtà vi è una profonda differenza tecnologica tra piattaforme desktop e mobile: per uno smart profiling è necessario combinare informazioni come posizionamento, formati, interazioni che provengono da più fonti in funzione del dispositivo usato. Per una soluzione completa in grado di garantire viewability, una maggiore rilevanza, zero frodi e ottenere insight sulla propria audience correlati al reale comportamento dei consumatori è necessario utilizzare dati di alta qualità, impostando e misurando correttamente i KPI.

Widespace si sta profondamente impegnando per mettere a punto strategie e soluzioni capaci di creare una connessione tra le possibilità offerte dal mobile e i big data, e le abitudini comportamentali ed emotive delle persone. La nostra tecnologia, sviluppata per prevedere in modo sempre più sofisticato il comportamento degli utenti, sta portando il mobile advertising ad un livello completamente nuovo.

In generale, quali sono le opportunità offerte dalla vostra azienda al mercato pubblicitario italiano? 

Widespace ha come missione di rafforzare la relazione tra i brand e l’audience di riferimento grazie a formati pubblicitari coinvolgenti e all’unicità dell’algoritmo proprietario Brand Algorithm. Convinta che la qualità dell’esperienza giochi un ruolo fondamentale nelle campagne di comunicazione, mettiamo a disposizione del mercato italiano tecnologie predittive che garantiscono che l’annuncio giusto raggiunga la persona giusta in qualsiasi momento, generando incrementi significativi nelle metriche tipiche di brand per gli inserzionisti, ricavi di qualità per gli editori e una migliore user experience per gli utenti finali.

Entro il nostro territorio, che tipo di andamenti state registrando?

Abbiamo appena chiuso il primo anno di attività per la filiale italiana con una crescita di oltre il 300% del traffico e in linea con gli obiettivi di fatturato. Ad oggi, grazie a un pool di partner editoriali di altissimo livello, siamo in grado di raggiungere 12,5 milioni di utenti unici mensili, pari al 60% della popolazione mobile connessa. Inoltre, per consolidare l’ottima crescita che Widespace ha registrato anche a livello internazionale, di recente è stato effettuato un aumento di capitale di 15,8 milioni di euro.

Quanto pensate di crescere nel 2016 sempre in Italia?

Per il 2016 stimiamo per Widespace in Italia una crescita significativa sostenuta da investimenti per rafforzare il team locale al fine di consolidare le relazioni con centri media e inserzionisti.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.