ECF 2014 / Julien Mosse, Ligatus: «Italia, mercato dalle grandi potenzialità»

All’e-Commerce Forum, il managing director South Europe & Belgium del premium network leader in Europa parla dei motivi che hanno spinto la società a investire nel nostro Paese, dove è presente dallo scorso novembre

di Simone Freddi
20 maggio 2014
Julien Mosse
Julien Mosse

«E’un’esperienza assolutamente positiva: siamo impressionati dal numero e dalla qualità dei partecipanti, oltre che dai tanti stand presenti. Mi sembra un segnale positivo di maturità per il mercato italiano».

Questo il commento di un soddifatto Julien Mosse, managing director di Southern Europe & Belgium di Ligatus, sull’e-Commerce Forum 2014, dove la società è presente con uno stand.

Per Ligatus, cui è dedicato un esteso servizio su Engage Mag 14-15, si tratta sostanzialmente del “battesimo ufficiale” in un grande evento B2B del nostro Paese. Presente dallo scorso novembre con un ufficio a Milano sotto la guida del direttore commerciale Sebastiano Cappa, la società si propone di scalare il nostro mercato forte del posizionamento di premium network leader in Europa.

Presente in 9 Paesi, Ligatus genera di 24 miliardi di impression al mese attraverso oltre 1500 siti partner. «I motivi alla base del nostro investimento in Italia? Le grandi potenzialità per un’offerta come la nostra, esclusivamente premium, nel vostro Paese – spiega Mosse -. Il mercato digital italiano è estremamente dinamico, con numeri in forte crtescita sia per l’ecommerce sia per l’advertising, con una spiccata cultura della misurazione e della performance».

Uno dei tratti distintivi dell’offerta di Ligatus è la ferma volontà di espandersi sono stringendo accordi con publisher di riconosciuto profilo premium, a garanzia della qualità dell’audience generata. Tra gli editori figurano nomi come Banzai, Citynews, Fanpage, Italiaonline, Msn, Populis e Tiscali. «In Italia attualmente lavoriamo con 60/70 editori e vogliamo espanderci gradualmente, seguendo il percorso già tracciato, per esempio, in Francia, dove dopo 4 anni di presenza siamo arrivati a 250. Lo stesso avviene con la selezione degli advertiser. Più che puntare a una crescita indiscriminata – sottolinea il manager – per noi conta mantenere la nostra promessa, che è quella di offrire performance superiori agli standard grazie all’incrocio tra audience e contenuti di qualità».

Fiore all’occhiello dell’attuale offerta di Ligatus in Italia è il formato text-link (competitor diretto niente di meno che di Google Adsense, ndr), perfettamente integrato nei siti ospitanti e disponibile a CPC, CPL E CPI. Presto, anticipa Mosse, al text-link si aggiungeranno altre soluzioni a valore aggiunto già a collaudate dal gruppo in altri mercati europei, nell’ambito del mobile, del retargeting e della content recommendation. «Ma entro quest’anno non più di due: procediamo per gradi», precisa Mosse.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.