• Programmatic
  • Engage conference

31/10/2019
di Lorenzo Mosciatti

Jakala si assicura una partecipazione del 25% in GeoUniq

L’operazione realizzata dalla società martech italiana guidata dal ceo Stefano Pedron prevede il consolidamento della partecipazione entro i prossimi 3 anni

Jakala ha acquisito una partecipazione del 25% in GeoUniq, società italo-francese di mobile location intelligence con sede legale a Parigi, unità di ricerca e sviluppo a Pisa e, a breve, uffici anche a Milano. L’operazione, che prevede il consolidamento della partecipazione entro i prossimi 3 anni, si inserisce all'interno del piano di crescita di Jakala, volto a rafforzare i servizi data-driven per il marketing & sales. Dopo aver acquisito lo scorso giugno Volponi, la società martech italiana (oltre 200 milioni di euro di fatturato nel 2018 e più di 700 professionisti) potenzierà e amplierà ora, grazie agli asset tecnologici GeoUniq, la propria offerta geo in ambito crm, location business intelligence e location media con tre nuovi prodotti pronti al lancio. "Questa operazione consolida la leadership di Jakala sui servizi di location intelligence & analytics a livello mondiale, arricchendo i servizi di data driven marketing & sales, in grado di supportare la crescita della top line dei nostri clienti", dichiara Stefano Pedron, a.d. di Jakala. "La partecipazione in GeoUniq rappresenta la prima tappa di un percorso strategico più ampio, in cui l'azienda acquisirà nuove capability capaci di coprire l’intero funnel marketing & sales, con soluzioni misurabili e performanti". "Riteniamo di aver sviluppato negli anni asset tecnologici di primissimo ordine a livello mondiale, tanto a livello di raccolta che di elaborazione del dato geo, fino all’estrapolazione di insight per il mercato. Jakala rappresenta il contesto ideale per concretizzare la nostra vision, permettendoci di continuare a focalizzarci sull’innovazione tecnologica e permettendo ai nostri partner di ampliare e rafforzare notevolmente la propria offerta. Nelle prossime settimane annunceremo alcune partnership di grande rilievo che contribuiranno a rafforzare questo posizionamento”, conclude Antonino Famulari, amministratore delegato di GeoUniq.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI