• Programmatic
  • Engage conference

15/12/2015
di Alessandra La Rosa

IoT, SMS, email e ADV, con focus sul Real Time Bidding: c'è questo nel futuro di Mobyt

La società specializzata nel Mobile Marketing&Services e attiva nel settore del web advertising ha presentato il proprio business model e la strategia di crescita, che si muoverà su quattro differenti direttrici

mobyt.png

580 milioni di sms inviati nei primi undici mesi del 2015 (+27%) e 60.000 clienti registrati nella piattaforma aziendale. Sono solo alcuni numeri di Mobyt, società specializzata nel Mobile Marketing&Services e attiva nel settore del web advertising, quotata sul mercato AIM Italia. Il player ha incontrato la stampa e la comunità finanziaria stamattina a Milano, per presentare il proprio business model e le strategia di crescita con particolare riferimento alle opportunità nel settore dell’Internet of Things, considerato uno degli ambiti tecnologici a maggiore potenzialità dell’era digitale. Messa a segno nel semestre una crescita a due cifre (+16% dei ricavi consolidati al 30 giugno 2015), la società guarda ora al futuro, con una strategia votata a tre direttrici di sviluppo: SMS, email e ADV. Per quanto riguarda gli SMS, la società punta a consolidare la quota di leadership nel segmento small business, a maggiore redditività, e a crescere per linee esterne nonchè per linee interne con lo sviluppo dell’offerta e il lancio di nuovi servizi. All’estero il Gruppo lavorerà al consolidamento della clientela francese big spender e alla penetrazione nel segmento small business, oltre ad un ingresso in nuovi Paesi ad alta opportunità. In ambito e-mail, invece, sono previsti progetti di crescita interna con lancio di nuovi servizi e funzionalità; potenziati da attività di cross selling attraverso il canale core degli SMS. Il canale ADV, infine, sarà oggetto di ampliamento della base clienti in particolare attraverso l’introduzione di nuovi servizi da parte della controllata AMM rivolti al mercato dello small business, con il potenziamento del network tramite un maggiore ricorso alle piattaforme di real time bidding, e infine con l’utilizzo di campagne del tipo search e display geolocalizzate. Non saranno però solo questi tre i settori su cui Mobyt costruirà la propria strategia futura. Grande attenzione, infatti, verrà data anche all'Internet of Things, come ha spiegato l'a.d. Giorgio Nani: «La nostra strategia di crescita proseguirà anche per linee interne in un settore ad alta opportunità quale quello dell’Internet of Things, che si adatta in maniera trasversale a tutte le categorie di clientela già acquisite. Con queste potenzialità affrontiamo la nuova sfida dell’IoT, mercato in cui Mobyt può offrire servizi innovativi grazie alla propria expertise in qualità di cloud provider di servizi B2B ad alto contenuto tecnologico. Riteniamo di poter proseguire nella direzione dimostrata dai risultati del 2015, un anno per il nostro Gruppo di importante crescita, anche grazie alla grande visibilità offerta dalla quotazione in Borsa». In particolare, in ambito IoT verranno colte le opportunità di applicazione dello strumento SMS, adattabili in modo trasversale a tutte le categorie di clienti già acquisite. Nei primi undici mesi del 2015 sono stati 580 milioni gli sms inviati da Mobyt, con un +27% a parità di perimetro.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI