• Programmatic
  • Engage conference

24/07/2018
di Caterina Varpi

Interpublic, i ricavi dei primi sei mesi 2018 a +6%

La società rivede al rialzo le stime di crescita del fatturato netto per il 2018 a +4-4,5%

Interpublic, la società statunitense che ha da poco acquisito Acxiom Marketing Solutions, chiude in modo positivo i primi sei mesi dell'anno, superando le stime degli analisti e aumentando le stime di crescita per il 2018. Il gruppo brilla così sul mercato, mentre le altre holding, da Omnicom a Publicis, hanno riportato risultati non altrettanto positivi. I ricavi netti di Interpublic della prima metà del 2018 sono aumentati del 6%, arrivando alla cifra di 3,72 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 3,51 miliardi del primo semestre dello scorso anno, con una crescita organica del 4,7%. I ricavi totali sono in crescita del 7,3% e sono pari a 4,56 miliardi di dollari mentre nel 2017 si erano attestati a 4,25 miliardi. Il reddito operativo è stato di 288 milioni di dollari, in crescita rispetto ai 260,4 milioni del 2017. Il margine operativo è stato del 7,7%, in lieve aumento rispetto al 7,4% del 2017. Per quanto riguarda il secondo trimestre, i ricavi netti hanno toccato la cifra di 1,95 miliardi di dollari, a +6,2% rispetto a 1,83 miliardi del secondo trimestre del 2017. I ricavi totali del secondo trimestre del 2018 sono di 2,39 miliardi, a +9,4% rispetto ai 2,19 miliardi di dollari del pari periodo dello scorso anno. Il reddito operativo è stato di 249,2 milioni di dollari, in salita rispetto ai 225,7 milioni dell'anno scorso. Il margine operativo è stato del 12,8% per il secondo trimestre del 2018, mentre nel 2017 si era attestato al 12,3%. I risultati arrivano principalmente grazie alle attività nel media. "Siamo estremamente soddisfatti delle nostre performance in questo trimestre. La crescita negli Stati Uniti ha continuato a essere forte e la crescita internazionale è aumentata. I risultati sono stati guidati da eccezionali prestazioni nel media e nelle nostre agenzie di comunicazione integrata, nonché da digital, relazioni pubbliche, eventi e marketing sportivo", ha affermato Michael I. Roth, Presidente e Ceo di Interpublic nella nota. Le buone performance registrate da inizio anno (qui il bilancio del primo trimestre) hanno portato la società ad aumentare l'obiettivo di chiusura 2018. "Ora prevediamo una crescita organica del fatturato netto dal +4 al +4,5%", dichiara Roth. La previsione di chiusura dell'anno si attestava in precedenza ad una crescita del 2-3%.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI