Interpublic Group batte le stime degli analisti

Per la fine dell’anno la società guidata da Michael Roth conferma la previsione di una crescita organica compresa tra il 4% e il 5%.

di Andrea Salvadori
19 ottobre 2018
michael-roth-ipg
Michael Roth

Bilancio migliore delle attese per Interpublic Group, la holding statunitense cui fanno capo agenzie come McCann, Fcb, Initiative, MulleLowe, Initiative e UM.

La società guidata dal Ceo Michale Roth ha infatti chiuso il terzo trimestre dell’anno con una crescita organica del 5,4%, un risultato migliore del 4,3% preventivato dagli analisti. Negli Stati Uniti la crescita organica è stata pari al 5% contro il 3,6% atteso dal mercato, nel resto del mondo del 6%, due punti percentuali meglio delle previsioni del consensus. Per la fine dell’anno la società conferma la previsione di una crescita organica compresa tra il 4% e il 5%.

Grazie a questi risultati, Interpublic si distingue in un mercato che vede i suoi principali contenti registrare risultati sì positivi ma meno brillanti, come hanno certificato nei giorni scorsi i bilanci di Omnicom e Publicis.

Nel trimestre i ricavi di Interpublic Group sono stati pari a 1,9 miliardi di dollari, in aumento del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2017, mentre i profitti netti sono stati pari a 161 milioni di dollari. Nei nove mesi il fatturato ha raggiunto i 5,62 miliardi, +5,2%, i profitti netti quota 292,7 milioni di euro.

«Queste performance sono state possibili grazie alla forte crescita dell’area del media, all’andamento positivo dei nostri tre network creativi globali, delle agenzie fornitrici di servizi marketing e della nostra offerta digitale», ha detto Michael Roth.

Roth guarda con fiducia al futuro, ha detto il manager, dopo aver acquisito a inizio mese per oltre 2 miliardi di dollari Axiom, rafforzando così la sua offerta in ambito dati. « Con il completamento dell’acquisizione di Acxiom, possiamo contare su una posizione rafforzata per aiutare i clienti ad avere successo in un mondo in cui le soluzioni di marketing basate sui dati sono sempre più centrali».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.