Havas Media Group: ricavi in crescita del 30% nel 2014. Billing a quota 350 milioni (+43%)

L’approccio “organico” premia la struttura di cui è ceo Isabelle Harvie-Watt: tra le nuove acquisizioni spiccano Findus, Walt Disney, Showroomprivé, Compass e Affligem

di Simone Freddi
10 novembre 2014
Isabelle Harvie-Watt CEO e Country Manager Havas Media Group

Più 43% in termini di billing, che arriva a quota 350 milioni di euro; +30% di ricavi; +65/70% di Ebitda. Sono i numeri chiave delle previsioni di chiusura 2014 di Havas Media Group Italia e che descrivono un anno che la ceo Isabelle Harvie-Watt definisce «eccezionale».

I risultati 2014 permettono alla società di inanellare il terzo anno consecutivo contraddistinto da ricavi in crescita (+15% nel 2012, +13% nel 2013), frutto di diverse nuove acquisizioni e contestuale a un deciso cambiamento della vision del gruppo, impegnato a offrire ai propri clienti il massimo grado di integrazione strategica tra media e creatività.

«Siamo molto soddisfatti in termini di new business – dice Isabelle Harvie-Watt -. L’arrivo di diversi nuovi clienti premia tutto il lavoro che abbiamo fatto in termini di diversificazione e di investimento in nuove aree di specializzazione, tra cui dati e contenuti».

Tra i nuovi ingressi nel portafoglio di Havas MG, spiccano Findus, Walt Disney, Showroomprivé, Compass (gruppo Mediobanca) e Affligem, in cui decisivo è stato il ruolo di Lux Hub, la divisione di Havas Media Group specializzata in lusso (anche in termini di audience) voluta e lanciata proprio da Isabelle Harvie-Watt nel 2012.

«Sempre di più il mercato ci considera un’”alternativa” assai valida alle “4 big” del mercato – afferma Isabelle Harvie-Watt -. A premiarci è nostro approccio “organico” al marketing , che abbiamo ottenuto abbattendo gli steccati tra le varie agenzie e discipline in cui è attivo il nostro gruppo e proponendo un approccio più in linea con il nuovo scenario della comunicazione».

«I clienti – continua il ceo di Havas MG – hanno capito che oggi come mai è importante costruire relazioni forti con i consumatori. La nostra risposta risiede in una sempre più effettiva integrazione tra creatività e media, con quest’ultimo che si pone come autentico “cervello” di tutto la definizione strategica del percorso di comunicazione, con un ruolo non più limitato alla pianificazione o all’acquisto della componente media».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.