Gruppo Serviceplan, giro d’affari in aumento del 18% grazie a media e digitale

La società guidata da Giovanni Ghelardi continua ad investire per allargare l’offerta. InMediaTo Mediaplus incrementa amministrato, giro d’affari e organico

di Andrea Salvadori
18 ottobre 2019
Giovanni Ghelardi
Giovanni Ghelardi

Gruppo Serviceplan registra un importante incremento del giro d’affari nell’esercizio fiscale 2018-2019 grazie in particolare al buon andamento delle attività nel media e nel digitale.

«Il bilancio chiuso al 30 giugno evidenzia un aumento del fatturato del 18% rispetto al 2017-2018, a quota 18,5 milioni di euro, con buoni risultati anche a livello di Ebitda», ha detto oggi a Milano Giovanni Ghelardi, partner e managing director del Gruppo Serviceplan in Italia, a margine dell’incontro “The Big Bang Data”.

«Dopo anni di continui investimenti e di costante crescita, quest’anno contiamo di consolidare i risultati raggiunti lo scorso esercizio», ha aggiunto Ghelardi, «continuando ad investire per allargare l’offerta di servizi al mercato», come dimostra il recente annuncio di una partnership, al momento non societaria, con Thenewway, agenzia specializzata nella comunicazione healthcare attiva sul mercato italiano da oltre 40 anni.

Negli ultimi anni la filiale italiana del gruppo tedesco ha rafforzato in primis il reparto creativo, con l’ingresso di Oliver Palmer nell’agenzia Serviceplan, ha quindi aumentato la sua presenza nel mercato digitale entrando nel capitale di Gruppo Delevon attraverso Plan.Net Italia, e ha quindi rafforzato l’area del media affidando la guida di InMediaTo Mediaplus a Vittorio Bucci.

Vittorui Bucci-sandra grifoni-serviceplan-mediaplus
Vittorio Bucci e Sandra Grifoni

E proprio Bucci ha tracciato un bilancio positivo per la realtà di cui si occupa. «Chiuderemo l’anno con un amministrato in aumento del 12%, un risultato ottenuto grazie ai nuovi clienti acquisiti e alla riconferma da parte dei partner storici. Il giro d’affari ha quindi registrato una crescita consistente, quasi doppia rispetto al billing», ha spiegato il manager. «Da quando sono arrivato l’agenzia ha affiancato ai professionisti del media più classico nuove risorse specializzate nell’area strategica e del digitale. Solo quest’anno sono stati 7 i nuovi ingressi e il nostro organico è così aumentato del 20% rispetto al 2018 raggiungendo le 40 unità». Tra i clienti principali di InMediaTo Mediaplus figurano, tra gli altri, Mediaworld, De Cecco, Ubi Banca, Orogel, Decathlon, Reale Mutua e Trainline.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.