• Programmatic
  • Engage conference

28/09/2018
di Caterina Varpi

Gruppo DigiTouch, ricavi in aumento del 15% nel primo semestre del 2018

Il fatturato del gruppo di cui è presidente Simone Ranucci Brandimarte è pari a 15,546 milioni di euro. L'utile netto, pari a 285 mila euro, si raffronta alla perdita di 306 mila euro del corrispondente periodo dello scorso anno

I ricavi totali consolidati, nei primi sei mesi di quest'anno, del Gruppo DigiTouch sono pari a 15,546 milioni, in miglioramento del 15% rispetto al dato dello stesso periodo del 2017. Il Consiglio di Amministrazione di DigiTouch S.p.A., riunitosi sotto la Presidenza di Simone Ranucci Brandimarte, ha esaminato e approvato il Bilancio Intermedio consolidato del Gruppo al 30 giugno. L’andamento dei ricavi è caratterizzato, principalmente, dalla crescita e consolidamento del portafoglio acquisito unitamente alla diversificazione dell’offerta, grazie alle economie di scala derivanti dalle recenti acquisizioni effettuate. In particolare, i ricavi operativi pari a 14,278 milioni di euro, la cui crescita organica del 15% è da attribuirsi ai contributi delle diverse Business Unit, hanno confermato le previsioni del management pur in un contesto di mercato fortemente competitivo. In valori assoluti, il margine operativo lordo (Ebitda), si è attestato ad 1,908 milioni di euro in crescita rispetto al dato consuntivato nel primo semestre 2017. L'Ebitda adjusted, al netto di oneri non ricorrenti, si attesta a 2,104 milioni di eruo, in miglioramento rispetto al pari periodo dello scorso anno. Il risultato operativo (Ebit) consolidato del primo semestre 2018 è pari a 600 mila euro in miglioramento rispetto 30 giugno 2017 (1 milione di euro). L’incremento è da attribuirsi alla riduzione degli oneri diversi di gestione e all’assenza di accantonamenti per passività potenziali e rischi relativi. Il risultato netto dei primi sei mesi del 2018 è positivo e si attesta a 285 mila euro. Nel corso dell'anno il Gruppo manterrà una strategia focalizzata sul rafforzamento della capacità di penetrazione del mercato italiano, spiega il comunicato, ottimizzando ulteriormente la propria rete commerciale come con l’avvenuta nomina di nuovi manager, ampliando l’offerta con una soluzione digitale competitiva, introducendo innovazioni tecnologiche di processo, ricercando opportunità commerciali e mantenendo la strategia di aggregazione al fine di ampliare la propria offerta sul mercato. Il Consiglio di Amministrazione conferma le previsioni rilasciate in sede di Piano Industriale 2018-2020 per la chiusura dell’anno in corso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI