• Programmatic
  • Engage conference

12/12/2019
di Teresa Nappi

GreatPixel chiude il 2019 a 1,5 milioni di fatturato (+40%)

L'obiettivo 2020 dell'agenzia guidata dal Ceo Giovanni Pola, sarà quello di centrare i 2 milioni di euro di ricavi forte di 10 nuovi clienti, team ampliato e collaborazioni con POLI.design, Iulm, Netcomm

Il team di GreatPixel

Il team di GreatPixel

L’agenzia digitale GreatPixel, fondata e guidata dal Ceo Giovanni Pola, chiude l’anno con un segno decisamente positivo: il fatturato sale sino a raggiungere quota 1 milione e mezzo di euro, pari a una crescita del 40% rispetto al 2018. Tutto questo mentre l’agenzia inaugura una nuova sede a Milano in via Adige 13. L’incremento è proporzionale agli sforzi sostenuti dall’agenzia per rafforzare la sua squadra che, durante il 2019, si è arricchita di alcune figure chiave tra le quali spiccano Dorian Tireli, nuovo Head of DesignOps, e Tommaso Carapelli che continuerà la sua collaborazione in azienda come Head of UX/UI Design. «Grazie all’ingresso di alcune figure professionali di qualità e competenza, oggi disponiamo di un team di una quindicina di persone per lavorare con efficacia sia sul fronte clienti che su quello interno», spiega il Ceo Pola. «Per quanto riguarda quest’ultimo, abbiamo continuato il processo di definizione e di arricchimento della nostra metodologia di lavoro NEKTA[R] (acronimo di Needs, Emotions, Knowledge, Trigger, Action, Reprise) che ci consente di creare un percorso che porta alla iper-rilevanza sfruttando gli strumenti tecnologicamente avanzati delle neuro-scienze. Mentre, sul fronte dei clienti, abbiamo attivato alcune collaborazioni strategiche, come per esempio, il progetto di ricerca sul Retail messo in piedi assieme allo Iulm per portare innovazione soprattutto nell’ambito della ristorazione grazie anche all’apporto di un’azienda storicamente presente nel settore come Gamba Bruno», spiega Pola. «Inoltre stiamo continuando a produrre valore per i nostri clienti del mondo delle telco, delle utilities, dei servizi e della moda, clienti che nel frattempo sono cresciuti attraverso l’acquisizione nel corso dell’anno di una decina di nuove aziende tra le quali voglio ricordare Unieuro e Hera, mentre hanno confermato la volontà di continuare a lavorare con noi gruppi importanti come Fastweb, Cerved e Sea Aeroporti», dice ancora il manager.

Gli obiettivi 2020 di GreatPixel

Con queste premesse, l’agenzia GreatPixel punta in alto anche per il prossimo futuro: «Nel 2020, vogliamo centrare i 2 milioni di euro di ricavi», dichiara ancora Pola. «Ma durante l’anno che sta per arrivare, abbiamo anche altri obiettivi legati alla ricerca e alla sperimentazione. Ovvero vogliamo continuare le collaborazioni di prestigio che abbiamo già in essere con associazioni e università al fine di rafforzare la nostra presenza legata al retail, all’ecommerce e al design all’interno della business community. Proseguiremo, quindi, il lavoro svolto con il POLI.design sia sui corsi di formazione che sulla Experience Design Academy di cui siamo core partner», dice ancora il manager. In quest’ultimo ambito, tre anni fa, GreatPixel ha lanciato il laboratorio di Experience Matters che «nel 2020 si arricchirà di un nuovo percorso - che vedrà in prima linea anche le imprese - dedicato al tema delle esperienze conversazionali, i cui risultati verranno presentati la prossima primavera a Milano all’interno di un convegno dal titolo “Beyond Conversational”». Inoltre, l'agenzia proseguirà la collaborazione con Iulm e Netcomm, di cui «siamo partner ufficiali anche per il Netcomm Award dove saremo impegnati nella verifica dei criteri di qualità su cui saranno assegnati i premi della giuria. In tutti questi ambiti cercheremo di valorizzare le esperienze concrete che abbiamo maturato in questi due anni di vita professionale - dal tema dell’Offering Design, all’utilizzo della nostra metodologia di lavoro NEKTA[R] - per conseguire nuovi clienti soprattutto negli ambiti telco, servizi, utility, moda e retail che poi sono i settori sui quali abbiamo già lavorato con successo nel corso di questo 2019 che sta per andare in soffitta», conclude Pola.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI