• Programmatic
  • Engage conference

01/04/2019
di Cosimo Vestito

Giuseppe Donvito è il nuovo direttore creativo di Landor Milano

L'ex-Deloitte Digital prende il posto di Michele Genghi, che dopo cinque anni lascia la società per perseguire nuove sfide professionali

Giuseppe Donvito

Giuseppe Donvito

Cambio al timone della direzione creativa di Landor Milano: dopo cinque anni Michele Genghi lascia la società per perseguire nuove sfide professionali e prende il suo posto Giuseppe Donvito, che fino al 31 marzo ricopriva la carica di Direttore Creativo di Deloitte Digital. Donvito dopo essersi laureato in Graphic Design, ha iniziato la sua carriera presso Apple Retail. Dopo un’esperienza in Leo Burnett, dove ha lavorato su strategie di marketing e comunicazione per clienti come Google, Malboro e Ferrari, è approdato in Gucci, dove per tre anni è stato Responsabile della Digital Communication. Negli ultimi tre anni ha ricoperto la carica di Direttore Creativo di Deloitte Digital, dove si è occupato di importanti progetti di trasformazione digitale, service design e user experience per marchi come Prada, Nexi, Lamborghini e MSC Crociere. “Sono entusiasta di unirmi a Landor in questa importante fase di evoluzione” ha commentato Donvito. “Credo da sempre nella centralità della marca, e considero rigore strategico, creatività, tecnologia ed eccellenza nell’esecuzione i quattro ingredienti fondamentali per costruire differenziazione e valore per i nostri clienti”. “Con Giuseppe Donvito e Francesca Pannuti, Client Services Director, disponiamo di un Leadership Team in grado di sviluppare ulteriormente le nostre competenze verso il digital e l’experience design, per affrontare le sfide sempre più impegnative che ogni giorno vedono protagonisti i brand dei nostri clienti”, ha affermato Antonio Marazza, General Manager di Landor Milano, "Un ringraziamento sincero va a Michele Genghi per lo splendido lavoro fatto con noi in questo periodo. Michele ha costruito un design team solido ed entusiasta, ci ha aiutato a vincere prestigiosi riconoscimenti internazionali e ci ha stimolato a percorrere nuove strade”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI