• Programmatic
  • Engage conference

16/07/2018
di Simone Freddi

DigitalGO: ricavi a 44 milioni di euro nel 2017, il 58% realizzati all’estero

L'Assemblea dei Soci ha approvato i risultati di bilancio 2017 della digital company italiana guidata da Riccardo Jelmini. L'Ebitda è di 5,5 milioni di euro

L'assemblea dei soci di DigitalGO ha approvato i dati di bilancio relativi al 2017. Lo scorso anno la digital company italiana nata dall’esperienza del Gruppo Neomobile ha totalizzato ricavi netti consolidati pari a 43,9 milioni di euro, con un ebitda di 5,5 milioni di euro in crescita del 141% rispetto ai 2,3 milioni di euro generati nel 2016. DigitalGO - i cui principali azionisti sono il fondo inglese Blue­Gem Neo Holdings con il 46% e Value Italy S.G.R. SpA in nome e per conto di MP­Venture 2, con una quota del 40% - ha avviato nel 2017 e concluso nel 2018 il percorso di rifocalizzazione del modello di business, puntando in particolare alle aree del consumer engagement e del digital marketing. Sui 43,9 milioni di euro di fatturato consolidato, i ricavi dei nuovi settori di business (Digital Marketing e Digital Solutions) sono pari a 5,1 milioni, in crescita del +21% rispetto ai 3,9 milioni del 2016). A testimonianza della crescente internazionalizzazione della società, guidata dal Ceo Riccardo Jelmini, i ricavi sono stati generati per il 58% all’estero (33% in America latina, 23% in Europa e 2% nel resto del mondo) e per il 42% in Italia. Il Gruppo ha raggiunto circa 120 dipendenti, con età media di 30 anni, di 12 nazionalità diverse e con il 50% della forza lavoro rappresentata da donne. Il Gross Margin consolidato ammonta nel 2017 a 16,1 milioni di euro e mostra un incremento di 1,3 milioni rispetto ai 14,7 milioni fatti registrare l’anno precedente, portando così il tasso di marginalità complessiva del Gruppo al 36,6%, in aumento di circa 12 punti percentuali rispetto al 24,7% generato nel corso dell’esercizio precedente. L’incremento di redditività, spiega l'azienda in una nota, è dovuto principalmente alla razionalizzazione degli investimenti promossa nel corso dell’anno, in cui il Gruppo si è focalizzato essenzialmente sui mercati a più alta marginalità. Il margine operativo lordo consolidato (Ebitda) si attesta nel 2017 a 5,5 milioni di euro, facendo registrare un incremento del 141% rispetto ai 2,3 milioni di euro generati nel 2016. La posizione finanziaria netta rettificata del gruppo al 31 dicembre 2017 (dalla quale è sottratto l’indebitamento della controllante verso i soci, originato in sede di operazioni straordinarie sul capitale), è positiva per 0,7 milioni di euro rispetto ai -0,6 milioni di euro di fine 2016, registrando un miglioramento di oltre 1,3 milioni di euro. La generazione di cassa operativa è stata pari 4,3 milioni di euro, in crescita di 2,5 milioni rispetto all’anno precedente.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI