• Programmatic
  • Engage conference

20/03/2020

Decreto Cura Italia: 150 milioni di euro per la promozione del made in Italy

In virtù dell’emergenza in corso, per i contratti di forniture, lavori e servizi potrà essere adottata la procedura negoziata senza pubblicazione del bando

Il Palazzo della Farnesina

Il Palazzo della Farnesina

Un budget straordinario di 150 milioni di euro per la promozione all’estero del made in Italy e una procedura semplificata per la scelta delle agenzie che se ne occuperanno. Sono queste in sintesi le principali novità introdotte con il decreto Cura Italia, appena varato dal Governo a seguito dell’emergenza Covid-19, al fine di potenziare gli strumenti di promozione e di sostegno all’internazionalizzazione delle varie componenti del sistema paese, tra i quali il piano straordinario di sostegno al made in Italy realizzato tramite l’Ice. Il decreto ha istituito il Fondo per la promozione integrata con 150 milioni di euro per una campagna di comunicazione straordinaria per sostenere le esportazioni e per potenziare le attività di promozione del sistema paese. Il fondo sarà gestito dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale. Per i contratti di forniture, lavori e servizi nell’ambito del Piano straordinario per il made in Italy, spiega il Decreto, potrà quindi essere adottata la procedura negoziata senza pubblicazione del bando in virtù dell’emergenza in corso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI