• Programmatic
  • Engage conference

06/03/2019
di Cosimo Vestito

La Farnesina affida a Cultur-e la nuova strategia social

Twitter, Facebook, Instagram e YouYube i canali gestiti dall'agenzia per il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

collezione-farnesina-04-keSD-835x437@IlSole24Ore-Web.jpg

Raccontare la presenza dell’Italia nel mondo e la sua politica estera sui social media, rendendo il linguaggio della diplomazia italiana di immediata comprensione e alla portata di tutti: questo l’obiettivo di Cultur-e, già da alcuni mesi al fianco del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con una nuova strategia multicanale per il 2019. Una linea editoriale, si legge nella nota, calibrata sulla specificità di ciascun canale e bilingue (in italiano e in inglese): il piano di azione amplifica l’attività di digital diplomacy della Farnesina, rendendo i social una voce autorevole e capace di instaurare un dialogo efficace con gli utenti. Questi i canali gestiti quotidianamente da Cultur-e: Twitter potenzia la comunicazione istituzionale digitale presidiando i trend di settore; Facebook rafforza la brand awareness raccontando la presenza italiana nel mondo e offrendo informazioni di servizio e guide utili per i cittadini; Instagram sviluppa lo storytelling per immagini e stimola la spontaneità dell’interazione; YouTube promuove un linguaggio video più immediato, che valorizza il ruolo del Ministero nella rete diplomatico-consolare internazionale. Non solo dichiarazioni ufficiali e attività istituzionali, ma un sistema di contenuti informativi pensati per i cittadini italiani e i residenti all’estero. L’obiettivo è affermare anche in rete il ruolo della Farnesina come punto di riferimento della politica estera italiana e guida nella comprensione dei fatti che accadono nel mondo. Simona Battistella, CEO & Founder Cultur-e, ha dichiarato: “L’incarico affidato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale testimonia la nostra capacità di gestire profili reputazionali estremamente sensibili, come quello della Farnesina. E conferma la nostra competenza, unica nel settore, in politica estera e analisi di scenario internazionale, anche a sostegno delle imprese impegnate sui mercati esteri. Con questo obiettivo, Cultur-e ha avviato a maggio 2018 il progetto Social Analysis for Strategic Studies, che connette le nostre competenze di analisi multilingua delle conversazioni online con quelle di analisi geo-strategica del Ce.S.I. – Centro Studi Internazionali. Una lente di ingrandimento utile ad aziende ed enti per comprendere nuovi mercati e quadranti geopolitici, che permette di gestire le opportunità e i rischi che questi possono rappresentare”.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI