• Programmatic
  • Engage conference

04/07/2018
di Caterina Varpi

Buzzoole integra le Instagram Stories nelle campagne di influencer marketing

La nuova feature consentirà ai brand di accedere in tempo reale ai dati di analytics delle storie prodotte dai content creator e approvarne i contenuti prima della pubblicazione

Gianluca Perrelli

Gianluca Perrelli

La piattaforma di influencer marketing Buzzoole, dopo il lancio del nuovo logo e l'ingresso di Vincenzo Cosenza nel team in qualità di Head of Marketing Italia (qui la notizia), presenta la nuova integrazione con Instagram che permetterà ai brand di monitorare le statistiche delle campagne con gli influencer basate sulle Storie. Grazie all’integrazione, Buzzoole permette ai brand di avere una reportistica completa e in tempo reale, attraverso un pannello di reporting con tutti i dati di analytics della campagna, comprese le visualizzazioni e i commenti di ogni singola storia realizzata dai content creator. Inoltre, i contenuti potranno essere approvati prima di essere live, così da fornire ai brand una overview su conformità e pertinenza rispetto ai valori aziendali. La nuova integrazione conferma l’attenzione di Buzzoole a metriche chiare e veritiere. Nota distintiva della nuova funzionalità è, infatti, la necessità di un profilo business da parte dei content creator per poter prendere parte alle campagne. I primi brand ad usufruire di questa nuova funzionalità nel Regno Unito sono stati Ralph Lauren, Birds Eye, Magnum. buzoole-instagram «Buzzoole è la prima società di influencer marketing ad offrire una soluzione di reporting così ampia e dettagliata attraverso l’integrazione con le Instagram stories e a permettere alle aziende il totale controllo sull’andamento di ogni singola campagna - afferma Gianluca Perrelli, Chief Marketing Officer & Country Manager di Buzzoole Italia. - In un mercato sotto i riflettori per le pratiche poco chiare di alcuni influencer, Buzzoole dimostra ancora una volta la propria posizione con l’introduzione di questa nuova funzionalità che fa leva sull’utilizzo di content creator professionisti e sul valore della tecnologia come chiave di lettura per la trasparenza».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI