Alkemy debutta in Borsa; a Tamburi il 7,9% del capitale

SI ridisegna l’assetto societario della società per il marketing digitale fondata da Duccio Vitali e dal gruppo Jakala della famiglia De Brabant

di Andrea Salvadori
04 dicembre 2017
alkemy-quotazione-borsa

Inizieranno domani le contrattazioni in Borsa, sul listino Aim, di Alkemy, la società per il marketing digitale fondata da Duccio Vitali e dal gruppo Jakala della famiglia De Brabant. L’esordio avverrà ad un prezzo di 11,75 euro per azione.

Il collocamento ha riguardato oltre 2,8 milioni di azioni del gruppo. La domanda è stata di circa 2,4 volte il quantitativo offerto, proveniente per circa il 57% da investitori italiani e per il 43% dall’estero. Il controvalore dell’operazione è di circa 32,7 milioni. 

Il flottante di Alkemy sarà ora pari al 49,8%. Gli attuali azionisti di maggioranza manterranno una piccola partecipazione di minoranza: Jakala Group scende dal 33,9% all’8,2%, il fondatore e ceo Duccio Vitali dal 14,1% al 9,7% e Riccardo Lorenzini, presidente della società con una lunga carriera nella pubblicità (è stato tra i fondatori di D’Adda,Lorenzini,Vigorelli, agenzia poi confluita nel network americano Bbdo) dal 9,3% al 6,4%.

In Alkemy entra, con una quota societaria del 7,9% e un investimento di 5 milioni di euro, Startip, il veicolo del fondo Tamburi Investment Partners nato con la volontà di aggregare gli investimenti in startup e aziende digitali, tra cui Digital Magics, Talent Garden e Telesia potendo contare su una dotazione finanziaria di 100 milioni di euro.

Alkemy è nata nel 2012 e oggi impiega circa 300 professionisti con un portafoglio di quasi 150 clienti costituito da grandi e medie aziende attive nei principali settori merceologici. Nel 2016 la società ha realizzato un fatturato consolidato di 34,8 milioni di euro, in crescita del 41% nell’ultimo triennio, e un’Ebitda di 4,0 milioni di euro, in crescita del 93% nell’ultimo triennio.

Alkemy è cresciuta anche per vie esterne, acquisendo le società SeoLab (2013), Tsc (2015) e BizUp (2016). Inoltre, la società è protagonista di un piano di sviluppo internazionale che l’ha vista esportare il suo modello di business nei Balcani e in Spagna.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.