• Programmatic
  • Engage conference

28/03/2018
di Alessandra La Rosa

Alkemy cresce nel 2017: il fatturato sale a 44,89 milioni di euro, +28,9%

Ora la società italiana punta a un ampliamento delle competenze, incrementando il presidio sul territorio italiano e valutando anche la possibile espansione in nuovi Paesi

E' stato un 2017 positivo quello di Alkemy. La società specializzata nell’innovazione del modello di business di grandi e medie aziende ha ufficializzato il suo bilancio 2017, da cui risulta un aumento del 28,9% del fatturato a 44,89 milioni di euro, contro i 34,82 milioni dell’esercizio 2016. In crescita anche l'utile, pari a 1,53 milioni di euro, rispetto agli 1,19 milioni del 2016 (+28,3%). «Il 2017 è stato un anno particolarmente intenso per Alkemy, caratterizzato da importanti risultati economici in termini di fatturato e marginalità e conclusosi con la quotazione su AIM il 5 dicembre - commenta l’Amministratore Delegato, Duccio Vitali -. La quotazione rappresenta solo l’inizio del piano di crescita che prevediamo per il nostro Gruppo: siamo pronti per aggregare nuove competenze e nuovi team imprenditoriali per soddisfare in modo sempre più ampio e completo le esigenze di innovazione dei nostri clienti». Alkemy, per i mesi a venire, intende proseguire nella propria strategia di sviluppo e crescita, mantenendo la propria specializzazione nel mercato dell’innovazione tecnologica e digitale finalizzata alla fornitura di servizi a valore aggiunto e innovativi in grado di migliorare le performance economiche aziendali. Una strategia che si dispiegherà attraverso un ampliamento delle competenze, innanzitutto incrementando il presidio sul territorio italiano, e valutando inoltre l’opportunità di un'espansione in nuovi mercati geografici le cui somiglianze con quello italiano consentano di utilizzare il know-how costruito negli anni. A tal proposito, la società ha già messo a segno importanti risultati nel primo trimestre del 2018, con la costituzione di una Joint Venture tra la controllata Alkemy SEE (51%) e Nelt Co. doo (49%) - attiva nel territorio balcanico nei settori della distribuzione, della logistica e del marketing per i maggiori marchi internazionali nel mercato FMCG (fast-moving consumer goods) - e l’acquisizione del 70% del capitale sociale di Nunatac Srl - società italiana specializzata nell'analisi dei dati al servizio delle aziende – con l’obiettivo di integrare nella catena del valore di Alkemy nuove competenze nel settore Big Data & Analytics. Alkemy è nata nel 2012 e oggi impiega circa 300 professionisti con un portafoglio di quasi 150 clienti costituito da grandi e medie aziende attive nei principali settori merceologici. Negli anni è cresciuta anche per vie esterne, acquisendo le società SeoLab (2013), Tsc (2015) e BizUp (2016), ed ha esportato il proprio modello di business nei Balcani e in Spagna. La società si è quotata lo scorso dicembre.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI