Across punta sul native advertising, nuova frontiera della performance

Dopo i primi risultati positivi su clienti pilota, la digital agency di Torino espande il proprio business promuovendo il canale del native advertising, quale nuova frontiera per raggiungere performance ancora più elevate. La sfida sono le campagne di lead generation

di Lorenzo Mosciatti
27 settembre 2016
engage_across_native_2

Across, digital agency specializzata in performance marketing, ha fatto della lead generation il suo core business. Dopo aver sviluppato un ampio network di affiliazione, attualmente solido e consolidato sull’email marketing, Across oggi punta a espandere i propri canali di traffico con l’obiettivo di raggiungere segmenti di utenza sempre più qualificata. È sul native advertising che l’azienda sta puntando, ottenendo già ottimi risultati.

«Stiamo puntando su un tipo di pubblicità meno invasiva che non si impone agli utenti, ma che consente loro di sceglierci sulla base dei propri interessi. Ne consegue che la qualità dei contatti che siamo in grado di generare per i nostri clienti con questo canale aumenta di molto. Si tratta di una strategia che crea un forte engagement con i propri prospect e consente di mantenerlo», dichiara Sergio Brizzo, Ceo della società. È infatti il native a CPL la nuova sfida di Across.

Dopo il successo dei primi test su clienti pilota all’inizio del 2016, l’azienda ha intrapreso questa nuova strada implementando e sviluppando il canale native e accumulando già un buon numero di best practies nei diversi settori in cui le campagne performance sono state attivate, sia con il modello di pay a CPC che a CPL.

«Grazie alle partnership con i nostri numerosi editori riusciamo promuovere al meglio i prodotti e i servizi dei nostri clienti, garantendo loro performance elevate in termini di conversione, traffico e visibilità del brand. Abbiamo un team specializzato nella messa a punto della content strategy migliore per questo canale, sia sotto il profilo della creazione grafica e testuale della campagna che della gestione e del monitoraggio della stessa» prosegue Sergio Brizzo.

Il grande ritorno di investimento che il native sta portando, sta spingendo Across a espandere il canale anche all’estero con campagne nei principali paesi europei, quali Spagna e UK. Mercati questi le cui opportunità l’azienda ha saputo cogliere nella sua proficua partecipazione al Dmexco 2016, tenutosi a Colonia il 14 e il 15 settembre.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.