Viralize: nuovi investitori e versione 2.0 della piattaforma per il video advertising

La nuova piattaforma propone formati video ad alto impatto come il native e il VideoCast. I creatori di contenuti video possono monetizzare assieme agli editori il proprio traffico, offrendo ai brand che investono un target sempre più profilato

di Caterina Varpi
27 aprile 2015
Viralize

Viralize, piattaforma tecnologica italiana operante nel settore del video advertising e partner di YouTube, ha annunciato l’espansione della propria offerta commerciale e il lancio di una nuova linea di prodotti volta a soddisfare le esigenze di​ editori​,​ inserzionisti e creatori​ di contenuti dell’ecosistema video online.

La nuova piattaforma è stata realizzata per supportare tutti gli attori dell’ecosistema video nell’esecuzione e sperimentazione di modelli di business basati sull’online video, dall’advertising alla distribuzione e monetizzazione di contenuti.

Viralize si pone così al centro dell’ecosistema desktop e mobile, che vede l’introduzione di nuovi algoritmi per misurare la effettiva viewability dei video pubblicitari e la sentiment analysis sui commenti generati dagli utenti sui social, il tutto per alzare il livello qualitativo rispetto al traffico non controllato presente sul mercato. Viralize permette agli ​inserzionisti di pianificare campagne video su un ampio inventario di editori, garantendo piena libertà di scelta sui formati pubblicitari, dagli InStream fino ai Native, e sul modello di pricing CPV, CPM o CPC.

La società consente anche di erogare campagne video in formato InStream affiancate ad un contenuto originale fornito dai creatori di contenuto e pubblicato dagli editori presenti sulla piattaforma. La trasparenza nella reportistica, garantita anche da tecnologie di tracciamento proprietarie come la viewability, rafforza ulteriormente l’offerta della società fiorentina per gli inserzionisti.

Sul fronte ​editori​, la piattaforma offre una soluzione semplice per la monetizzazione dei propri siti web, siano essi desktop o mobile, anche grazie all’integrazione con i principali canali RTB. Le novità della nuova piattaforma comprendono un pannello completamente rivisitato e pensato per semplificare la gestione dell’inventory video e display. Infine, Viralize ha esteso la sua offerta anche ai ​creatori di contenuti che da oggi potranno distribuire e monetizzare i propri video sul network di editori della piattaforma, oltre che su YouTube grazie alla partnership siglata a fine 2014.

Contestualmente al nuovo posizionamento commerciale, Viralize ha presentato un branding rinnovato che include un nuovo logo e una nuova tagline. Viralize Srl, nata all’interno del ecosistema dello startup studio Nanabianca a Firenze, ha concluso il 14 aprile un aumento di capitale riservato al fondo di investimenti Club Digitale, che si affianca agli investitori presenti tra i quali P101 Spa e Club Italia Investimenti 2 Spa. Il finanziamento attuale è volto a supportare lo sviluppo tecnologico e commerciale. La società ha inoltre notevolmente espanso il suo organico e conta 16 talenti tra sviluppatori, designers e account manager.

Marco Paolieri​, ​Maurizio Sambati e ​Ugo Vespier​, fondatori della società, hanno così commentato il lancio della nuova piattaforma:​ «Siamo estremamente soddisfatti del lavoro fatto fino ad ora ed eccitati per le nuove prospettive che si apriranno nel prossimo futuro. Viralize oggi rappresenta una soluzione tecnologica matura per chi si occupa di online video, sia esso inserzionista, editore o creatore di contenuti. Siamo sicuri che Viralize possa diventare un veicolo tecnologico e commerciale importante per tutto l’ecosistema»

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno