Google: stop ai video in autoplay su Chrome dal 2018

Da gennaio, il video potrà essere riprodotto automaticamente solo se già silenziato di default o se non contiene una traccia audio o se l’utente ha indicato interesse verso il video stesso

di Caterina Varpi
15 settembre 2017
Chrome

Google punta sempre di più a consentire agli utenti di proteggere i propri i dati e il consumo di energia, navigando senza perdite di tempo e senza inutili distrazioni.

In questa direzione vanno diverse novità che saranno lanciate nelle versioni di Chrome rilasciate nel corso del prossimo anno.

BigG ha, infatti, aperto i test di un sistema di ad blocker proprietario sul browser che dovrebbe essere reso disponibile a tutti nel corso del 2018 (leggi l’articolo dedicato).

Ora si legge in un blog post ufficiale che Chrome 64, disponibile a gennaio, inizierà a bloccare la riproduzione automatica dei contenuti multimediali nelle pagine web, sia su desktop sia su mobile. I video potranno essere riprodotti automaticamente se già silenziati di default o se non contengono una traccia audio o se l’utente ha indicato interesse verso il contenuto stesso, ossia se avrà cliccato nella pagina.

“Gli utenti guardano e ascoltano sul web numerosi contenuti e l’autoplay può aiutare a rendere la fruizione più veloce e facile. Tuttavia, una delle preoccupazioni più frequenti delle persone è la riproduzione inaspettata dei contenuti, che può utilizzare dati, consumare energia e disturbare la navigazione. Per risolvere questo problema, Chrome renderà l’autoplay più coerente con le aspettative dell’utente e darà agli utenti più controllo sull’audio”, spiega il blog post.

Inoltre, su Chrome 63, che sarà diffuso a ottobre, verrà introdotta un’opzione che permette di disabilitare l’audio sui siti che gli utenti selezioneranno. Questa impostazione sarà presente in ogni sessione di navigazione e permetterà di personalizzare quando e dove riprodurre l’audio.

Chrome, secondo le statistiche di NetMarketShare, è utilizzato da quasi 6 dispositivi su 10 tra desktop e mobile: vista la sua grande diffusione, queste nuove impostazioni potrebbero avere effetti di rilievo anche per quanto riguarda il mercato della pubblicità.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.