Google annuncia nuove metriche per i video ads di YouTube

Disponibili a breve su AdWords, permetteranno agli inserzionisti di conoscere il numero di utenti unici e il numero medio di impression-per-utente su tutti i dispositivi, gli schermi e tutte le piattaforme e per quanto tempo le persone guardano i contenuti

di Caterina Varpi
20 marzo 2017
Youtube-viral-breakout-videos

Per gli inserzionisti è importante assicurarsi che gli annunci video non solo raggiungano il loro pubblico, ma ne catturino l’attenzione su larga scala. Oggi, Google annuncia nuove funzioni di ricerca e generazione di rapporti dedicate agli inserzionisti per YouTube.

La reach è essenziale per garantire che un advertiser ottenga maggiore visibilità con le sue comunicazioni. L’introduzione di Unique Reach per AdWords ha lo scopo di aiutare gli inserzionisti a capire quante persone stanno raggiungendo. Grazie a questo aggiornamento potranno conoscere il numero di utenti unici e il numero medio di impression-per- utente su tutti i dispositivi, gli schermi e tutte le piattaforme.

Tuttavia, per produrre effetti concreti, gli annunci devono catturare l’attenzione e per ottenerla, bisogna avere la certezza che le persone abbiano visto, sentito e trascorso del tempo davanti all’annuncio.

A livello globale, la viewability su YouTube è aumentata fino al 93% nel 2016, in crescita rispetto al 91% che aveva nel 2015 (Fonte: Google and DoubleClick advertising platforms data, Q4 2015 over Q4 2014). Mentre sul web e nelle app l’incremento della viewability dei video è passato dal 54% del 2015 al 66% nel 2016 (Google and DoubleClick advertising platforms data, April 2016). Gli annunci sulla piattaforma possono anche essere ascoltati (Google Internal Data, Global, August 2016). Sebbene viewability e audibility siano di per sé fattori importanti, l’unione di entrambi garantisce un impatto molto più incisivo.

youtube-metriche

«In base all’analisi dei dati provenienti da oltre mille annunci su YouTube, abbiamo scoperto che la possibilità di visualizzare e contemporaneamente ascoltare un annuncio aumenta il livello di brand awareness, di ricordo dell’annuncio e di consideration negli utenti rispetto a quanto accade se gli annunci vengono solo visti o ascoltati», spiega Debbie Weinstein, Global Managing Director, YouTube Video Solutions.

youtube-metriche

E’ però fondamentale sapere per quanto tempo gli utenti hanno effettivamente guardato i contenuti. Per offrire agli inserzionisti questo livello di dettaglio, Google inizierà a fornire rapporti sul tempo di visualizzazione per le campagne in-stream e Bumper. Insieme a viewability e audibility, il watch time rappresenta un altro segnale efficace per capire in che modo gli utenti fruiscono degli annunci.

Ora, osservando il tempo di visualizzazione nelle campagne su YouTube, è più facile comprendere quali annunci attirano l’attenzione di chi guarda e se hanno quindi maggiori probabilità di produrre effetti concreti.

Nell’attuale ambiente mediatico, generare risultati positivi per un’attività significa dare priorità all’attenzione. Su YouTube, gli inserzionisti possono utilizzare la combinazione di audio e video ed estenderla a oltre un miliardo di utenti con la possibilità di capire meglio quante persone vengono raggiunti su tutti gli schermi e per quanto tempo. Queste metriche saranno disponibili a breve su AdWords.

Keith Weed, Chief Marketing and Communications Officer di Unilever commenta: «È da tempo che a Unilever parliamo con interesse delle “3V” — viewability, verifica e valore – per gli effetti positivi sull’efficienza nel digital advertising. È confortante vedere che il settore si muove in questa direzione, con la conseguenza che le piattaforme media e i clienti danno importanza prioritaria a fare in modo che gli annunci siano visti dalle persone giuste, nel momento giusto, e per la durata per cui sono stati pensati. Per Unilever l’unico valore di viewability accettabile è 100%, e Google è su questa strada. La ricerca mostra chiaramente che gli annunci fruiti a pieno dai consumatori, funzionano meglio e portano risultati migliori. Prova ulteriore che questo è il modo giusto».

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.