Facebook apre a società terze la possibilità di misurare le conversioni dei suoi annunci

Il social network lancia Lift API: inserzionisti, marketing partners e società specializzate potranno condurre autonomamente le proprie misurazioni

di Alessandra La Rosa
17 marzo 2016
Facebook-pubblicita-tutti

Era il gennaio del 2015 quando Facebook annunciava la nascita del suo tool di misurazione Conversion Lift, un nuovo approccio di misurazione per determinare l’incremento nelle vendite online e offline causato dalla visualizzazione delle inserzioni di Facebook, su tutti device.

Oggi, il prodotto si evolve, attraverso il lancio di Lift API, un’interfaccia che dà la possibilità anche a strutture esterne, ossia inserzionisti, Facebook marketing partners e società di misurazione terze di condurre le proprie analisi sull’aumento di conversioni, vendite e installazioni di app mobile derivanti da pubblicità sul social network.

Un’iniziativa grazie alla quale Facebook spera di poter aumentare le proprie già considerevoli revenue pubblicitarie.

Sempre nell’ambito della misurazione, Facebook sta anche testando nuove categorie all’interno del suo sistema di reportistica delle campagne, che, secondo quanto spiega un blog post ufficiale “aiuteranno gli inserzionisti a capire quali annunci gli utenti hanno visto o cliccato prima di una conversione, che sia un acquisto o le creazione di un lead”.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno