Chiude Klout, la piattaforma per misurare l’influenza online

Dopo un’esperienza lunga un decennio, Lithium Technologies ha deciso di seguire altre strade nel campo dell’AI e del machine learning

di engage
28 maggio 2018
redazionale

Dopo un’esperienza lunga un decennio, il 25 maggio ha chiuso Klout, il noto servizio che assegna un punteggio agli utenti dei social media in base al grado di popolarità e influenza in rete. La società Lithium Technologies, che ha acquisito Klout nel 2014, ha annunciato la decisione facendo riferimento direttamente alla sua nuova piattaforma di messaggistica e all’intenzione di seguire altre strade nel campo dell’AI e del machine learning. La notizia è stata recepita senza particolare sorpresa o dispiacere da parte del pubblico di internet: l’applicazione è piuttosto controversa sia dal punto di vista dell’utilità sia da quello del metodo utilizzato, incluse le critiche nei confronti della possibilità di ancorare a un punteggio le relazioni tra gli utenti dei social media.

Ma come funziona il calcolo del punteggio da influencer? Il cosiddetto “Klout Score”, con range da 0 a 100, prevede la raccolta di dati provenienti da social network come Twitter, Facebook e Instagram e la loro sintesi secondo criteri specifici. Il punteggio viene generato a partire dalla quantità e qualità delle interazioni del proprio profilo con altri account: viene ad esempio preso in considerazione il numero dei follower, la loro popolarità e la frequenza con cui i propri contenuti vengono condivisi da altri utenti. Estensione del network, contenuti condivisi e riconoscimento da parte degli altri utenti sono quindi le basi sulle quali è calcolata la propria sfera di influenza.

Klout è stato in un certo senso pioniere nel riconoscere una tendenza che nel corso degli ultimi dieci anni si è trasformata in un business milionario. Con l’avvento del web 2.0 e dei social media, l’influencer marketing è diventato un settore commerciale enorme nel quale sono cresciute delle vere e proprie icone contemporanee di internet. Oggi giorno sono tanti i micro influencer o aspiranti tali che hanno usato internet per imporsi come nuove figure professionali e digitali tanto che si moltiplicano gli articoli sul web, come quello sulla Digital Guide di 1&1, che tentano di spiegare questo nuovo fenomeno.

Ciò nonostante la data del pensionamento di Klout coinciderà con l’entrata in vigore della nuova normativa europea sulla privacy. Il GDPR (General Data Protection Regulation) avrà un impatto importante sulla gestione dei dati online dei cittadini europei e di conseguenza su tutte le aziende che lavorano con queste informazioni. Si tratta forse di una coincidenza non casuale: è infatti possibile che Lithium, avendo comunque programmato la chiusura della piattaforma, ne abbia deciso la chiusura prima di doverla adeguare alla nuova regolamentazione. Ma qualunque sia la ragione alla base della chiusura di Klout, sembra davvero che saranno pochi a rimpiangerlo.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.