Twitter lancia la pubblicità video in autoplay con il 100% di viewability garantita

Al via la riproduzione automatica di filmati nativi, Gif e clip di Vine nelle timeline degli utenti. La novità riguarda anche i video pubblicitari, che verranno addebitati all’inserzionista solo se saranno visibili al 100% nel dispositivo dell’utente per almeno 3 secondi

di Simone Freddi
16 giugno 2015
twitter-video-periscope

primi test di marzo negli Stati Uniti devono aver dato (come prevedibile) riscontri positivi: Twitter ha annunciato oggi (martedì) l’introduzione a livello globale della riproduzione automatica dei video presenti nelle timeline degli utenti. Partiranno in autoplay i video nativi, le GIF e anche dei brevi filmati caricati su Vine.

L’introduzione dell’autoplay sui video è partita in tutto il mondo su Twitter.com e sull’app per iOs, mentre sarà estesa “a breve” agli utenti Android. Come su Facebook, quando un utente scorrerà la sua Twitter timeline e vedrà un video, quel contenuto si riprodurrà automaticamente senza audio. Cliccando sul video, invece, l’utente visualizzerà il contenuto a schermo intero, con l’audio. Le persone potranno ovviamente retwittarlo, aggiungerlo ai preferiti o commentarlo, in qualsiasi momento.

La novità riguarda ovviamente anche i Promoted Videos, ossia i video pubblicitari diffusi sulla piattaforma, con in più la promessa del 100% di Viewability garantita. Da oggi le visualizzazioni di video ads su Twitter saranno addebitate all’inserzionista solo nel momento in cui il video sarà visibile al 100% nel dispositivo dell’utente e sarà fruito per almeno 3 secondi.

“Stiamo implementando questo standard perché semplicemente crediamo che sia la cosa giusta da fare. Se un video non è in-view al 100%, non riteniamo che vi sia nulla da addebitare all’advertiser”, spiega David Regan, senior product manager di Twitter, nel blog post che annuncia la novità.

Twitter ha poi annunciato che i video appariranno nelle timeline con un formato più largo, che darà maggiore risalto al contenuto. “I test che abbiamo condotto sull’autoplay hanno rivelato che le persone interagiscono con più frequenza con i video in questo nuovo formato e, i brand e gli editori nostri partner hanno rilevato un incremento dei tassi di visualizzazione. Tutto questo si traduce in un minore cost-per-view per gli inserzionisti e un maggiore ricordo del video da parte dei consumatori”, assicura Twitter.

Infine, Twitter ha fatto sapere che sta “dialogando attivamente” sia con Nielsen sia con Moat per fornire una verifica di terza parte sulle metriche delle campagne Promoted Video, in modo da assicurare ai propri partner più trasparenza sull’efficacia dei loro sforzi di marketing sulla piattaforma.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.