Ecco Facebook Watch, la social tv di Zuckerberg

Menlo Park sfida Netflix e YouTube con la sua nuova piattaforma video, che ospiterà produzioni ambiziose ma anche contenuti “dal basso”. Agli editori il 55% dei ricavi pubblicitari

di Simone Freddi
14 agosto 2017
Facebook-tv-watch

Prende forma la “Facebook tv”, ed è una via di mezzo tra Netflix e YouTube: il social da due miliardi di utenti ha infatti ufficialmente annunciato “Watch“, la sua nuova piattaforma dedicata ai video.

Perfettamente integrata all’interno del social (su mobile, desktop e smart tv) la sezione Watch permette agli utenti di accedere a serie a episodi, show di intrattenimento, eventi sportivi. I contenuti sono proposti agli utenti in modo personalizzato attraverso la Watchlist, una specie di “guida tv” del social che permette di orientarsi verso i contenuti più discussi, quelli più divertenti, quelli che gli amici stanno guardando. Tutti si possono commentare in tempo reale.

La novità per ora è disponibile per un ristretto gruppo di utenti negli Stati Uniti per venire poi offerta a tutti, anche se è difficile ora fare previsioni sull’estensione internazionale della piattaforma.

Che tipo di “programmi” conterrà? Per ora, i contenuti disponibili su Watch spaziano dalla cucina allo sport, con le partite in diretta della Major League di Baseball, di cui Facebook detiene i diritti.  Tra i editori coinvolti nel progetto – ai quali scrive TechCrunch dovrebbe spettare il 55% dei ricavi dagli investimenti pubblicitari – ci sono Vox Media, BuzzFeed, ATTN, Group Nine Media. Spunta poi il nome di The Atlantic che sarebbe al lavoro su due serie, mentre sarebbero 4 i progetti in fase di sviluppo per il Business Insider.

Tuttavia, anche se Watch potrebbe fare da trampolino a produzioni originali di grande spessore, dalle parti di Menlo Park non si disdegna la creatività “dal basso”: l’intenzione dichiarata di Facebook è infatti quella di allargare rapidamente la produzione di “shows” – il format dedicato al progetto – a un numero ampio di editori, tanto che nella sezione “media” del blog è già stato predisposto un form dedicato per avere informazioni e accedere al programma. Con quali opportunità? Coinvolgere audience profilate con contenuti video e, ovviamente, monetizzare: negli “shows” si potranno inserire appositi stacchi pubblicitari, ma anche proporre video sponsorizzati usando un’apposita etichetta.

Per Facebook, a sua volta, Watch si inserisce nel tentativo di dare maggior impulso alle entrate pubblicitarie nell’ambito del video, che già oggi rappresentano il maggior driver di crescita per il business della società.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.