Facebook lancia Canvas, nuovo formato pubblicitario mobile

Disponibile da oggi 25 febbraio per gli inserzionisti di tutto il mondo, garantisce un’esperienza immersiva e coinvolgente del brand da mobile, device da cui il social registra l’85% delle proprie impression

di Teresa Nappi
25 febbraio 2016
Canvas-Facebook

Dopo una serie di anticipazioni alternatesi negli scorsi mesi, Facebook lancia ufficialmente a livello internazionale Canvas, un nuovo formato adv mobile. Si tratta di un’esperienza pubblicitaria full-screen, visualizzabile quasi istantaneamente quando si clicca su un annuncio nel News Feed. A partire da oggi, 25 febbraio, Canvas è disponibile per gli inserzionisti di tutto il mondo, compresi quelli italiani.

Facebook ha sviluppato Canvas in collaborazione con brand e agenzie, allo scopo di offrire loro uno spazio interamente personalizzabile sul quale costruire storie multimediali. Gli inserzionisti possono usare un mix di video, immagini statiche, testi e call-to-action per costruire efficaci e innovative esperienze su mobile.

Canvas porta con sé alcuni importanti benefici. È:

  • Native: Canvas è stato creato all’interno di Facebook, pertanto si carica 10 volte più velocemente rispetto al mobile web standard.
  • Uno spazio totalmente personalizzabile: gli inserzionisti possono realizzare annunci pubblicitari usando un mix di video, immagini, testi e call-to-action.
  • Disponibile a livello internazionale: qualsiasi inserzionista può iniziare a sviluppare un Canvas a partire da oggi, attraverso la piattaforma self-service di Facebook.
  • Spazio per tutti: semplice da realizzare senza la necessità di codici o software. Funziona sia per Android che per iOS.

La maggior parte del tempo che le persone trascorrono online è speso su mobile e su poche applicazioni, tra cui Facebook. In occasione della conferenza stampa di lancio di Canvas, Paresh Rejwat, Product Lead di Facebook, ha dichiarato che l’85% delle impression registrate dal social sono da mobile.

Per gli inserzionisti è quindi cruciale raccontare storie convincenti di brand e prodotti su mobile in modo da renderle piacevoli per le persone ed efficaci per il business. Le persone scoprono sempre più contenuti, brand e prodotti attraverso le applicazioni mobile, e per questo motivo gli inserzionisti stanno cercando nuove modalità creative per condividere informazioni.

«La comunità creativa è stata la priorità nella definizione e realizzazione di Canvas. È il risultato del nostro impegno nel campo della creatività e nell’offerta della miglior esperienza mobile possibile per le aziende e le persone», ha spiegato Chris Jones, Head of Creative Technology, Facebook Creative Shop, nel corso della presentazione ufficiale di Canvas, introdotta dal Chief Creative Officer Mark D’Arcy che ha inaugurato il lancio di Canvas presso la sede di New York della società, sottolineando che il formato è stato “progettato, inventato e ispirato dal rapporto di Facebook con la comunità creativa” e definendolo “un nuovo spazio per grandi idee”: «Facebook è sempre più impegnato a rendere unica l’esperienza su mobile e ad aprire nuove possibilità creative per gli inserzionisti – ha detto -. Ha promosso lo sviluppo di esperienze coinvolgenti come i video in auto-play e il formato carousel per fornire agli inserzionisti uno spazio più creativo per condividere su mobile brand e prodotti. Al contrario, il sito web a cui ci si collega dopo aver cliccato su un annuncio pubblicitario è spesso lento nel caricare i contenuti e non sempre è ottimizzato per mobile, creando un’esperienza non particolarmente positiva. Gli inserzionisti necessitano quindi non solo di modalità ottimizzate per condividere le informazioni dopo che le persone cliccano sugli annunci pubblicitari, ma anche che le informazioni offerte dopo che qualcuno vi ha cliccato devono essere caricate velocemente, apparire belle sullo schermo ed essere user-friendly».

Dai primi test sono state registrate performance significative: il 53% degli user hanno visto più della metà dei contenuti del Canvas a loro mostrato e la media del tempo speso nella visualizzazione è stato di 31 secondi, (>70 secondi per la parte superiore dei Canvas).

A sperimentare i vantaggi di Canvas sono stati brand del calibro di Burberry, Coca-Cola e Asus.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno