La prossima frontiera di Facebook? Scrivere con il pensiero

Presto potrebbe essere possibile digitare 100 parole al minuto usando solo il cervello: all’F8 il social di Zuckerberg ha svelato nuovi progetti di sviluppo a cui sta lavorando il team denominato Building 8

di Simone Freddi
20 aprile 2017
facebook-pensiero-f8

La prossima frontiera di Facebook? Qualcosa di molto simile alla telepatia: all’F8, la conferenza annuale in cui il social network più usato al mondo condivide con gli sviluppatori i suoi progetti di sviluppo, Zuckerberg e soci hanno annunciato di stare lavorando a una tecnologia che permetterà agli utenti di postare contenuti sul social senza usare la tastiera né la voce, ma semplicemente il proprio cervello.

Il tutto sarà basato su un sistema di “silent speech” in grado di digitare 100 parole al minuto – cioè 5 volte più veloce di quanto si riesca a fare da uno smartphone – direttamente dal proprio cervello.

Oltre ai progetti nel campo della realtà virtuale, dei chatbot e delle fake news (qui l’articolo dedicato alle novità consumer), alla F8 Conference Facebook ha parlato anche di progetti più a lungo termine. Con la “scrittura silenziosa” – hanno precisato i tecnici di Menlo Park – l’obiettivo non è decodificare pensieri casuali, ma isolare quelli che si decide di condividere, per esempio alcune foto all’interno di un album.

“Si tratta di decodificare quelle parole che hai già deciso di condividere inviandole allo ‘speech center’ del tuo cervello. È un modo per comunicare con la velocità a la flessibilità della voce e, allo stesso tempo, la privacy del testo. Vogliamo farlo con sensori non invasivi e indossabili che possono essere fabbricati in scala”, è stato spiegato all’F8.

A questo progetto se ne accompagna un altro, ossia permettere alle persone di sentire attraverso la pelle, grazie a un mix di hardware e software pensati per questo scopo.

A coordinare questi lavori c’è il Building 8, un team di sviluppo e ricerca di Facebook che si occupa della creazione e della spedizione di nuovi prodotti consumer (che, in prospettiva, potrebbero permettere a Facebook di diversificare i propri ricavi, oggi essenzialmente basati sulla pubblicità). A guidare Building 8 c’è Regina Dugan, l’ex direttore della DARPA, l’agenzia di ricerca avanzata della Difesa americana.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.