Facebook e Instagram: il Natale è una partita già aperta che si gioca per i brand tra mobile e video

Le soluzioni messe a disposizione da Facebook vengono accompagnate da insight sui momenti più interessanti per fare pubblicità ai propri prodotti. Cresce nel periodo natalizio il caricamento e la fruizione di video da mobile

di Teresa Nappi
10 novembre 2016
shopping-mobile-natale2016

Il Natale è un momento importante per i brand e per i consumatori. Comincia già in ottobre quando in molti – coinvolti anche dagli allestimenti che già dominano negozi e centri commerciali – si mettono alla ricerca dei regali, approfittando magari di occasioni speciali anche per risparmiare un po’. Soprattutto online.

Un fatto che non è sfuggito a Facebook, che ha quindi scelto di analizzarlo in dettaglio commissionando a Ipsos una ricerca su utenti e abitudini di acquisto online. Mixando poi questi dati con quelli già in suo possesso, ne viene fuori un quadro ben definito che, sul fronte acquisti e comunicazione, decreta ufficialmente l’inizio del Natale più di due mesi prima della sua scadenza naturale.

Pare infatti, secondo i dati descritti stamattina da Sylvain Querné, Head of Marketing Facebook Italia ed elaborati sulla scorta delle evidenze registrate lo scorso anno, il 25% degli italiani afferma di completare gli acquisti natalizi entro ottobre. E secondo i dati interni di Facebook, cruciale è la settimana che va dal 7 al 15 ottobre. «Tuttavia – precisa Quarné – si registra un divario tra generazioni e generi. Il 54% delle spese del 7 ottobre viene effettuato dagli uomini, il cui 65% ha più di 45 anni. Il 51% delle spese del 15 ottobre viene effettuato dalle donne, il cui il 73% ha più di 45 anni. I giovani invece in questo periodo sono ancora silenti.

Sylvain-Querne-Facebook-Italia
Sylvain Querné

Tra ottobre e novembre c’è un sostanziale “ritorno all’ordine”, ma un altro momento di particolare interesse per i consumatori è alle porte: il Black Friday. Secondo quanto risulta dall’analisi effettuata, il 30% dei 2,3 milioni di interazioni relative al Black Friday su Facebook avviene nei 5 giorni precedenti all’evento principale, mentre il 45% ha luogo il giorno stesso e il 25% il giorno successivo. Quindi occhi aperti tra il 22 e il 26 novembre. Secondo i dati presentati, inoltre, il 62% delle conversioni relative al Black Friday proviene da persone di età compresa tra i 18 e i 34 anni, dove il 52% sono donne e il 48% sono uomini. Il pubblico composto da persone più adulte è assente in questo contesto.

Tra l’11 e il 31 dicembre scatta poi la follia dell’acquisto dell’ultimo minuto per le festività. In base alla ricerca, il 73% degli acquirenti rimanderà l’acquisto dei regali alla seconda metà di dicembre, con il 76% composto da uomini e il 75% da giovani. Secondo i nostri dati, gli uomini tra i 35 e i 44 anni sono i clienti più iperattivi a dicembre. In effetti, il 16 dicembre è una data più importante per loro rispetto al Black Friday e i prodotti di largo consumo rappresentano la categoria principale per gli acquisti online. «In effetti, il 16 dicembre è l’ultimo giorno utile per effettuare acquisti online assicurandosi che arrivino per tempo, cioè entro il 24 dicembre», spiega ancora Querné.

Passato il Natale, le prime due settimane di gennaio offrono i prodotti di largo consumo con il valore migliore dell’anno su Facebook, mentre i propositi per il nuovo anno comporteranno una spesa media di 577 euro per persona. I genitori affermano che spenderanno una cifra 1,25 volte superiore rispetto a tale importo. Le spese raggiungono il picco tra l’8 e il 18 gennaio per le donne della generazione X, ovvero il terzo periodo più importante insieme alla metà di ottobre e al Black Friday. Infatti, il 13 gennaio risulta il giorno più importante dell’anno per le donne tra i 25 e i 44 anni, le quali fanno registrare il 63% delle conversioni femminili in questo giorno.

I numeri del Natale di Facebook e Instagram

Contemporaneamente, Facebook ha fornito i numeri di fruizione della piattaforma e di Instagram in questo periodo. Il Natale e il nuovo anno su Facebook vede in particolare 32 milioni di contenuti caricati in media tutti i giorni nel periodo di Natale, +21% sulla media annua. Inoltre, l’85% delle foto caricate nel periodo di Natale vengono condivise via mobile, così come l’82% dei video caricati.

Rispetto a Instagram, invece, risulta un +14% dei contenuti pubblicati nel mese di dicembre rispetto alla media annuale. I video creati e condivisi su Instagram tra il 22 e il 31 dicembre crescono del 59% rispetto alla media giornaliera.

Interessanti è il valore della scoperta da mobile. Secondo quanto dichiarato in conferenza, sono 30 milioni gli smartphone user in Italia, e il 63% di questi dichiara che utilizzerà di più il proprio smartphone rispetto allo scorso anno per lo shopping natalizio. Inoltre, va tenuto conto che il 65% delle persone si informano tramite smartphone, mentre fanno shopping.

Da qui il consiglio di Valerio Perego, Head of Sales Facebook Italia (nella foto sotto): «Per intercettare tutti questi target nei momenti più idonei e fruttuosi, è importante essere presenti sui nuovi device e utilizzarli presidiando ogni strumento messo a disposizione. Non basta solo un’app o un mobile site. Un approccio integrato al mobile e una presenza continuativa assicura più risultati. Per questo stiamo implementando delle soluzioni che riescano a sfruttare la geolocalizzazione, trasformando Facebook in uno strumento utile tanto per le grandi catene, che per i piccoli retailer. Inoltre, il video è il format che funziona. Abbiamo registrato nel Q1 2016 che su Facebook ogni giorno vengono erogati 100 milioni di ore di girato, che è cresciuto di circa il 40% il tempo speso a guardare video su Instagram e che ogni giorno gli utenti guardano una media di 12 minuti di video sulla piattaforma».

Valerio-Perego-Facebook-Natale

I brand su Facebook

Quello sottolineato con questi dati è che esiste un sostanziale gap tra il comportamento delle persone e ciò che i canali (intesi come media o piattaforme di acquisto) offrono. «Per questo Facebook si propone come un consulente per le aziende che vogliono sfruttare i formati e i tool per il targeting e il retargeting di Facebook, lavorando con loro in funzione di cura della creatività, per garantire loro una frequenza costante sul target di riferimento, assicurando nel contempo una reach incrementale su segmenti di utenti specifici rispetto ad altri canali, come la tv, diminuendo la dispersione», spiega Perego.

Tre le leve che puntano su ciò che sta funzionando tanto su FB e Instagram, cioè video e soprattutto video su mobile: Video, Carousel e Canvas. Senza dimenticare poi il tasto “Buy Now”, che collega in modo diretto allo shop online, facilitando le transazioni.

Tutto corredato dalla forza dello strumento di targeting e re-targeting, come si diceva, il Dynamic Products Ads, che ha ufficialmente sostituito FBX, di cui è stata decretata la chiusura ufficiale «la scorsa settimana», precisa in chiusura Sylvain.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.