Automotive Experience Design: i casi di RelayCars, Mazda, Mercedes-Benz e BMW

Lo scenario digital ha ridefinito gli equilibri del mercato e sta modificando il concetto stesso di business, oggi chiamato ad accogliere e interpretare i bisogni e le esigenze dei suoi primi destinatari: le persone. Lo Human Experience Design è la chiave di lettura strategica, che rende tangibile e concreto questo approccio. Parola di Connexia

di Letizia Giottoli, Chief Operating Officer di Connexia
16 aprile 2018
Human_Experience_Digital_Value_3

Incastrati nel traffico per andare a lavoro. In pieno centro, alla disperata ricerca di un parcheggio. Durante il weekend, per una gita fuoriporta. La nostra routine quotidiana è scandita dagli spostamenti in auto, esperienze non sempre compatibili con il nostro desiderio di evasione e libertà.

Dalla scelta della vettura da acquistare all’esperienza di guida al volante, il prossimo goal del settore Automotive starà nel trasformare ogni banale spostamento in una vera e propria Human Experience, per riscoprire il piacere della guida.

Qui in Human Experience, Digital Value vogliamo analizzare come le nuove tecnologie emergenti stanno trasformando il settore, sia dal punto di vista dei marketer e dei retailer, attenti nel cogliere le potenzialità dei nuovi modelli di business, sia rispetto alla satisfaction finale dei driver, sempre più connessi ed esigenti.

Data Driven & Virtual Reality: le novità per marketer & retailer

Gli studi sull’Automotive Experience Design, in fase di analisi e progettazione del prodotto, sono centrali per mappare i bisogni dei potenziali acquirenti anche in fase di acquisto. Sempre più marketer, infatti, prediligono approcci data-driven per analizzare i trend di consumo, utilizzando, ad esempio, Customer Data Platform (CDP), sistemi sofisticati in grado di elaborare in real time dati strutturati provenienti da diverse fonti.

Per studiare questi approcci, molte aziende Automotive scelgono di investire parte delle proprie risorse nella creazione di team dedicati, come nel caso della unit Mercedes-Benz Research & Development, che conta, solo in Nord America, sei sedi differenti.

Anche nel mondo di seller e retailer sono le tecnologie emergenti a guidare il processo di digital trasformation.

Facciamo qualche esempio.

RelayCars è una Virtual Reality Automotive Experience che digitalizza l’esperienza fisica in una concessionaria auto e consente di configurare e testare centinaia di modelli di automobili attraverso la tecnologia VR, dando vita a veri e propri Virtual Showroom e Virtual Test Ride.

Anche la casa automobilistica giapponese Mazda ha colto le potenzialità della VR Experience con il progetto Mazda – Virtual Reality Car Configurator, a cura dell’agenzia tedesca Demodern. Il nuovo lavoro del brand quattroruote consente di configurare tutte le caratteristiche della vettura, dagli accessori alla scelta dei colori, all’interno di una nuova dimensione, un plus disponibile sia in-store, per i retailer, sia in eventuali eventi outdoor.

Experience di guida: le tecnologie emergenti a supporto del Connected Lifestyle

Anche alla guida, i brand Automotive hanno il compito di interpretare il nostro stile di vita, sempre più connesso e dinamico. L’idea di base è quella di dotare i driver degli strumenti necessari per amplificare l’experience di guida attraverso le tecnologie emergenti, rendendola ancora più sicura e piacevole.

In questo senso, i virtual assistant rappresentano una realtà in forte crescita nelle case dei consumatori (Alexa di Amazon, Google Home, HomePod di Apple), e che oggi arrivano anche nelle automobili. Come nel caso di BMW Group che, a partire dai prossimi mesi, integrerà all’interno di tutti modelli BMW e MINI Alexa, l’assistente personale targato Amazon.

Anche in questo senso, l’approccio data-driven gioca un ruolo da game changer: è il caso delle app proprietarie Mercedes-Benz Companion (USA) e Mercedes me (UE), che permettono di controllare lo stato del veicolo, dalla batteria alla pressione dei pneumatici, ottimizzare i percorsi di viaggio e fornire persino supporto tecnico in caso di incidente.

Ancora una volta, lo Human Experience Design si estende in tutte le fasi della customer journey e trasforma una semplice attività operativa in un’experience più completa e dinamica.

In una parola: Automotive Experience Design.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.