Adv digitale: anche nel 2016 Google e Facebook dominano il mercato. In calo Yahoo

Big G quest’anno vedrà le proprie entrate adv complessive aumentare del 9%, il social di Zuckerberg del 31%. Per la società di Sunnyvale, complice l’incertezza sul suo futuro, decremento del 13,9%

di Alessandra La Rosa
23 marzo 2016
advertising-pubblicità

Se Facebook e Google sono destinate a dominare anche quest’anno il mercato della pubblicità display e search, pesante invece è il bilancio di Yahoo, che dall’anno scorso continua a perdere terreno su entrambi i fronti.

A dirlo è un report di eMarketer, che ha analizzato l’andamento degli investimenti in search e display adv, evidenziando le performance di quei player che si dividono le maggiori fette di mercato. emarketer-search-2016

Facebook e Google si confermano i sovrani indiscussi della pubblicità digitale, proseguendo peraltro nei loro trend di crescita: la ricerca stima che Google quest’anno vedrà le proprie revenue pubblicitarie aumentare del 9% e il social network di Zuckerberg addirittura a doppia cifra, del 31%.

Complici il riassetto del business, con la chiusura di alcune sedi locali e lo “spegnimento” di alcune property, e l’incertezza sul suo futuro, attualmente Verizon, At&T, Comcast e Time Inc. sarebbero interessati ad acquisire le sue attività core, Yahoo quest’anno vedrà decrescere ulteriormente le sue revenue pubblicitarie. Secondo eMarketer, a livello globale da pubblicità digitale dovrebbero arrivare nel 2016 nelle casse della società di Sunnyvale 2,93 miliardi di dollari, in calo del 13,9%  sui 3,28 miliardi del 2015. A conti fatti, la sua market share nel mercato della pubblicità digitale dovrebbe passare dal 2,1% dell’anno scorso all’1,5%.

Un andamento cui hanno contribuito sia la parte search che quella display, entrambe in calo a doppia cifra: la prima quest’anno scenderà del 12,7% a 1,41 miliardi di dollari di revenue, la seconda del 15,1% a 1.41 miliardi. emarketer-display-2016

In compenso, in linea con il nuovo piano industriale che vedrà una maggiore concentrazione degli sforzi sul settore MAVEN (mobile, video, native e social), Yahoo vede incrementare il business della pubblicità mobile: il suo giro d’affari da pubblicità su smartphone e tablet quest’anno crescerà del 24,5% a 1,31 miliardi di dollari, complice del resto una complessiva crescita del mercato. La quota di mercato della società, infatti, non aumenterà come il valore delle sue revenue, anzi scenderà dell’1,3% dall’1,5% del 2015, a fronte di competitor molto forti, come ancora una volta Facebook e Google, che vedranno crescere in maniera più sostanziale il loro business mobile.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno