Branded entertainment: in Italia è boom

132 le aziende attive nel 2014 tra broadcaster, publisher, agenzie, centri media, concessionarie, case di produzione, digital platfroms. I risultati della ricerca di scenario economico presentati al primo Summit Obe

di Caterina Varpi
16 marzo 2015
Osservatorio_Branded_Entertainment-Square

Il branded entertainment è ormai una realtà anche in Italia: 132 le aziende attive nel 2014 tra broadcaster, publisher, agenzie, centri media, concessionarie, case di produzione, digital platfroms. 410 i progetti realizzati nel 2014, su 855 nel triennio 2012-2014, un vero e proprio boom. Inoltre, il 38% delle aziende dichiara di aver realizzato lo scorso anno più di 5 progetti di branded entertainment.

Gli obiettivi che le realtà perseguono attraverso le attività di branded entertainment realizzate sono legate alla costruzione del valore della marca: equity e awareness, ma anche alla ricerca di innovazione. Il valore medio di un progetto si attesta sui 191.000€, ma molto dipende dal formato: si va da 430.000 per la produzione di un progetto cinematografico, a 170.000 per digital video caricati sui propri canali o su piattaforme terze.
C’è grande ottimismo da parte dell’offerta, che, nel 90% dei casi, si aspetta che il mercato del branded entertainment cresca nel 2015. Oggi tale mercato vale 170 milioni, secondo la stima dell’OBE, che prevede una crescita a 236 milioni nel 2015.

Questi sono i risultati della ricerca di scenario economico sul branded entertainment presentati pesso la sala Buzzati RCS, nel cuore di Milano, al primo Summit Obe organizzato dall’Osservatorio Branded Entertainment, organismo associativo che riunisce le più importanti aziende italiane che investono, producono, distribuiscono, creano branded entertainment.

Moltissimi i manager che hanno partecipato all’incontro a pagamento: 160 partecipanti, rappresentanti di oltre 80 aziende italiane, e molti gli speaker che si sono susseguiti sul palco guidati da Massimo Sideri commentatore per l‘innovazione al Corriere della Sera. Tra i temi trattati, il branded content, la personalizzazione del brand e la gamification.

Da aprile a settembre è in programma una serie di workshop su temi specifici legati al branded entertainment. Il percorso formativo, destinato a executives researcher, PM e legal di aziende inserzioniste, account, marketing  e PM di concessionarie, account, strategic planner e creative director di agenzie creative, strategic planner, PM di centri media, PM, autori, researcher, producer e legal di case di produzione e publisher.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.