L’audience online da mobile a +26,4% negli ultimi 2 anni

I nuovi dati presentati da Audiweb in occasione dello IAB Seminar Mobile fanno luce su quanto e come gli italiani utilizzano smartphone e tablet per navigare. Trend confermati anche dalla ricerca Mobilens di comScore

di Alessandra La Rosa
14 aprile 2016
mobile-experience

Internet è sempre più mobile: con 18,2 milioni di utenti nel giorno medio (italiani di 18-74 anni), l’audience online da mobile (smartphone e tablet) cresce del 26,4% negli ultimi due anni, così come aumenta anche il tempo dedicato alla navigazione da mobile (+48%).

Sono alcune delle cifre relative alla fruizione di internet via mobile, presentate da Marco Muraglia, presidente Audiweb, in occasione dello IAB Seminar Mobile del 14 aprile (qui l’articolo con la cronaca dell’evento).

Dai dati di trend sulla diffusione di internet in Italia è emerso quanto i dispositivi mobili, già a partire dal 2013, contribuiscano in maniera significativa all’ulteriore crescita dell’online. Oggi, infatti, sono 32,7 milioni gli italiani che dichiarano di poter accedere a internet da smartphone, il 68% della popolazione di 11-74 anni, (+45,3% in due anni) e 12,9 milioni da tablet, il 26,8% (+83,6% in due anni). I nuovi device risultano particolarmente diffusi tra i più giovani: sono 3,3 milioni gli 11 – 17enni che possono accedere a internet da smartphone (l’83%) e 1,7 milioni da tablet (il 41,3%).

Continua, invece, la flessione della disponibilità di accesso alla rete tramite computer da casa, che negli ultimi due anni registra un -2,5%.

I nuovi device mobili introducono differenti modalità di accesso alla rete: il 98,4% degli italiani di 11-74 dichiara di utilizzare il proprio smartphone in modo personale, mentre il 66% dichiara di condividere con altri componenti della famiglia il tablet per accedere a internet.

Dall’analisi sui dati della fruizione di internet risulta evidente il mutamento nelle abitudini di fruizione di internet, sempre più spostate sui device mobili. L’audience online da mobile (smartphone e tablet) registra una crescita del 26,4% negli ultimi due anni, con 18,2 milioni di utenti nel giorno medio (tra i 18 e i 74 anni), a fronte di una continua flessione dell’audience online da PC che, con 11,5 milioni di italiani (2+ anni), registra un -12,7% negli ultimi due anni.

La diffusione del mobile emerge anche dai dati relativi al tempo speso su smartphone & co: il 73% del tempo totale dedicato alla navigazione è generato infatti dalla fruizione dai device mobili, in crescita del 48% negli ultimi due anni. L’84,5% del tempo trascorso online da questi dispositivi (smartphone e/o tablet) deriva dalle applicazioni e solo il 15,5% da browser.

In generale, è principalmente mobile il tempo trascorso su siti e applicazioni dei social network (87% per la categoria “member communities”), sui servizi mobile di messaggistica istantanea (99,6% per la categoria “cellular paging”), sui motori di ricerca (71,9%) e giochi online (79,7%).

Una predilezione per le app: i dati comScore

Che gli italiani siano sempre più connessi emerge anche dai dati della ricerca Mobilens di comScore. Secondo la società, nell’arco del 2015 è cresciuta del 18% la fruizione del web in modalità “multipiattaforma”, e del 36% l’accesso al web esclusivamente tramite mobile (smartphone e/o tablet). Ma mentre i possessori di smartphone dichiarano di accedere alla rete via smartphone tramite App in percentuale maggiore rispetto al browser, si assiste nel contempo a una forte concentrazione nell’utilizzo di App. WhatsApp, Google e Facebook viaggiano ognuna tra il 50% ed il 60% di penetrazione sulla popolazione utilizzatrice di smartphone.

Secondo comScore, nel mese di gennaio 2016 l’87% di chi ha navigato in rete da uno smartphone dichiara di averlo fatto attraverso un’App, mentre la modalità di navigazione tramite browsing si attesta all’83%.

Considerando le variazioni anno su anno, cresce il numero di italiani che dichiarano di avere utilizzato almeno una App nel corso del mese precedente, attestandosi sui 27 milioni di utenti, con un incremento del 19% rispetto allo stesso mese del 2015.

In merito alle performance delle singole App, i “soliti noti” fanno registrare crescite percentuali a doppia cifra, con +19% per WhatsApp e Google (entrambe oltre i 15 milioni di utenti) e +12% per Facebook per proseguire con Skype ed Outlook.com, entrambe sopra quota 5 milioni e con tassi di crescita rispettivamente del 17% e del 12%.

Sono tre App profondamente diverse tra loro quelle ad aver fatto registrare i più ampi tassi di crescita nel corso dell’ultimo anno. Instagram evidenzia una crescita del 27%, quasi pareggiando gli utenti di Outlook, mentre Amazon si conferma il nome di punta per l’eCommerce anche per le App (oltre quota 4 milioni, +37%). La crescita più consistente (+43%) riguarda Libero.it, che ha saputo raccogliere le preferenze di oltre 3 milioni di utenti collegando ai propri servizi di e-mail contenuti relativi a news, intrattenimento, informazione e meteo.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.