Audiweb: da Fanpage a Repubblica, ecco quanti lettori hanno le testate sulla app di Facebook

Audiweb rilascia i primi dati di una nuova ricerca sull’audience dei contenuti editoriali. I numeri, relativi ad agosto, misurano la quantità di utenti e le pagine viste attraverso l’app di Facebook mediante browsing e/o gli Instant Articles

di Simone Freddi
05 ottobre 2016
Instant-Articles-Messenger

Quanti lettori raggiungono le testate italiane attraverso l’app di Facebook? E’ una domanda a cui ha risposto Audiweb rilasciando i primi dati di una nuova ricerca sull’audience dei contenuti editoriali.

I dati, relativi ad agosto, misurano il numero di lettori e le pagine viste attraverso l’applicazione mobile di Facebook mediante browsing e/o gli Instant Articles. La nuova survey, realizzata in collaborazione con Nielsen, consente di attribuire correttamente i dati di consumo dei contenuti editoriali visti in queste due modalità di fruizione agli editori associati ad Audiweb che hanno già aderito al servizio, ossia 21st Century Fox, Caltagirone Editore, Ciaopeople, Gruppo De Agostini, Gruppo Espresso, Libero Quotidiano, Mediaset, Mondadori e Società Editrice Multimediale.

Fanpage il quotidiano più letto. Le donne più numerose degli uomini

Scopriamo così che Fanpage, il quotidiano edito da Ciaopeople, batte tutti con 7 milioni 962 utenti unici e oltre 102 milioni di pagine viste. Tra i quotidiani, la Repubblica del gruppo Espresso, raggiunge attraverso l’app di Facebook e gli Instant Articles 5 milioni e 463 mila utenti con quasi 27 milioni di pagine viste mentre, a titolo di confronto, Il Messaggero fa 2 milioni e 372 mila utenti, Libero Quotidiano 1,8 milioni mentre una testata nativa digitale come Blitzquotidiano.it si ferma a 1,5 milioni.

In casa Mediaset, non trascurabile è il peso che ha Facebook per TgCom24, che attraverso l’app del social e gli Instant Articles ad agosto ha sviluppato oltre 4,2 milioni di pagine viste.

Sono alcune delle evidenze dei dati della survey, di cui qui sotto riportiamo un estratto, dove per comodità i dati sono ordinati in base al numero di utenti unici sviluppati da ciascuna testata:

audiweb_ottobre_2016

Dalla ricerca, emerge, inoltre, che i contenuti delle testate editoriali sono fruiti via la app di Facebook da più donne che uomini (complessivamente, 56,2% contro 43,8%). L’analisi per fasce d’età, in più, rivela che solo l’1,9% degli utenti unici raggiunti dalle testate monitorate attraverso l’applicazione del social network ha tra 13 e 17 anni, l’11,0% dei lettori ha tra i 18 e i 24 anni, il 22,1% tra i 25 e i 34, il 21,5% tra i 35 e i 44 anni, l’11,8% tra i 55 e i 64anni, il 4,7% oltre i 64. Si smentisce dunque l’idea che la piattaforma sia il mezzo ideale per parlare ai più giovani, mentre sembra più efficace per arrivare alle fasce mediane della popolazione.

Verso Audiweb 2.0

I dati della nuova survey saranno disponibili con frequenza mensile, solo fino alla rilevazione del mese di dicembre 2016.

La nuova analisi si inserisce all’interno del processo di rinnovamento delle metodologie di Audiweb che dovrebbe portare, entro il prossimo anno, a un totale rinnovamento della ricerca che prenderà il nome di Audiweb 2.0 (leggi l’articolo dedicato).

«Abbiamo velocizzato il più possibile l’individuazione di una soluzione per la corretta attribuzione dei consumi dei contenuti editoriali fruiti tramite applicazione mobile di Facebook, in modalità in-app browsing e Instant Articles e ce l’abbiamo fatta, offrendo al mercato dati affidabili per stimare la portata del fenomeno – dichiara Marco Muraglia, presidente di Audiweb. – Il sistema di rilevazione di Audiweb è nato in un momento in cui i dispositivi mobili non raggiungevano ancora significativi livelli di penetrazione, mentre oggi il 77% del tempo trascorso online dai maggiorenni è da mobile, così come il 40,5% del tempo dedicato alla fruizione delle news online e il 41,5% delle pagine consultate nel mese. Il nostro lavoro continua con grande impegno, per concludere anche la fase finale di selezione del progetto Audiweb 2.0, così da poter iniziare a lavorare concretamente sull’evoluzione del sistema entro il nuovo anno».

marco-muraglia
Marco Muraglia

Tecnicamente, informa Audiweb, La metodologia di rilevazione è basata sull’elaborazione dei dati derivati dall’implementazione di due sistemi: Nielsen Digital Ad Ratings (DAR), per la stima delle audience e dei dati di traffico (Pagine Viste); il TAG Audiweb utilizzato per ricalibrare i dati provenienti dal DAR.

I TAG dei due sistemi di rilevazione, associati in modo univoco ad ogni brand/sito iscritto, rilevano le audience e i consumi di pagine viste solo ed esclusivamente per i due ambienti oggetto della misurazione – browsing e Instant Article in applicazione mobile di Facebook.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.