Spesa online: secondo Coldiretti 8,1 milioni di italiani acquistano cibo su internet. Il dato è in costante crescita

Il giro d’affari ha superato i 132 milioni di euro. Molti cittadini acquistano specialità dalle aziende agricole che hanno sviluppato servizi di e-commerce. Boom di prenotazioni online per acquisti di prossimità anche dal produttore a chilometri zero

di Cristina Oliva
18 novembre 2014
spesa-online

Con la crisi gli italiani cambiano le modalità di fare la spesa e cresce il numero di cittadini che aquistano il cibo su internet. E’ quello che emerge da un’analisi su dati Censis svolta da Coldiretti.

8,1 milioni di italiani scelgono la spesa online, perchè è più facile fare il confronto dei prezzi ma anche garantirsi specialità esclusive in modo più conveniente. Gli acquisti alimentari sulla rete crescono in controtendenza alla difficile situazione economica che ha provocato un drastico crollo nei consumi. Un trend in costante ascesa, anche in prospettiva, se si considera che quasi un terzo del totale di chi sceglie la rete per comperare prodotti alimentari (2,4 milioni di persone) ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni.

Un giro d’affari che ha superato i 132 milioni di euro grazie anche alla spinta di colossi quali Amazon ed Ebay, dove gli acquisti di prodotti alimentari sono in crescita tanto da aver portato a un’offerta sempre maggiore di referenze, ma anche dalle scelte di Google, che ha promosso una piattaforma per le eccellenze enogastronomiche del Made in Italy. A portare gli italiani a riempire il proprio carrello sul web è la possibilità di confontare i prezzi e risparmiare qualcosa.

Ma sono anche molti quelli che scelgono la spesa online, magari dalle aziende agricole che hanno sviluppato servizi di e-commerce, per poter acquistare specialità provenienti da regioni lontane senza doversi spostare. Tra i prodotti enogastronomici più richiesti ci sono il vino, la pasta e i formaggi, seguiti da marmellate e confetture, salumi, dolci e olio extravergine d’oliva. Si sta, inoltre, registrando un boom di prenotazioni online per acquisti di prossimità anche direttamente dal produttore a chilometri zero, che consentono di verificare direttamente le condizioni di produzione.

Tra i fattori che frenano questa tendenza c’è la preoccupazione per la sicurezza di effettuare pagamenti su Internet, che interessa un italiano su tre, e per la deperibilità dei prodotti nonchè per le caratteristiche qualitative.

 

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.