1 anno di Google AMP: oltre 700 mila i siti che le usano

A oggi sono state create più di 600 milioni di pagine AMP e sono più di 7.000 gli sviluppatori che hanno già contribuito al codice open source. Annunciati lanci di nuovi prodotti e componenti nel prossimo anno

di Teresa Nappi
20 gennaio 2017
AMP-Copertina-1-anno

Google festeggia un anno dal lancio del progetto AMP (Accelerated Mobile Pages) e lo fa rendendo note alcune cifre significative.

Secondo Big G, a oggi sono oltre 700.000 i siti web che hanno creato più di 600 milioni di pagine AMP e sono più di 7.000 gli sviluppatori che hanno già contribuito al codice open source. Il colosso ritiene però che – seppure si sia partiti con il piede giusto -, le AMP siano ancora passibili di miglioramenti: non a caso diversi sono state le notizie alternatesi ultimamente su test e migliorie in atto sulla soluzione che accelera il caricamento delle pagine su device mobili.

Ma non finisce qui: nella nota che riporta i risultati raggiunti, Google annuncia che è al lavoro su nuovi prodotti e componenti che verranno lanciati nel prossimo anno.

I riscontri degli editori

I publisher intanto dichiarano positivi impatti nell’implementazione delle AMP sui propri siti. Per esempio, Washington Post ha dichiarato un aumento del 23% degli utenti di ritorno (cioè quelli entrati almeno una volta nel sito precedentemente).

Per Wired, la percentuale di click associata ai risultati di ricerca è aumentata del 25%.

Gizmodo, invece, ha registrato un aumento del 50% nelle impressioni per visualizzazione di pagina, mentre Slate dichiara un risparmio annuo di 85.000 dollari in risorse di sviluppo.

Le AMP e la pubblicità

I risultati comunicati da Google sulle AMP, sono stati anticipati di qualche mese dalla pubblicazione di una ricerca realizzata da Big G in collaborazione con Teads e focalizzata sui ritorni pubblicitari registrati in seguito all’implementazione delle AMP.

Secondo lo studio l’inventory video degli editori mobile che hanno usato le Accelerated Mobile Pages di Google ha registrato performance migliori rispetto a quelle sul mobile web “tradizionale”. In particolare, i clickthrough rate sono aumentati del 200%, i tassi di completamento del 15% e le performance pubblicitarie del 18%.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.