Subito, la pubblicità cresce a doppia cifra nel 2017. In arrivo una nuova campagna con Havas Milan e Mec

La concessionaria del sito di compravendita di articoli di seconda mano controllato da Schibsted Media Group prevede un analogo incremento della raccolta nel 2018. Focus sul settore automobilistico

di Cosimo Vestito
14 dicembre 2017
campagnoli-volontè-subito
Da sinistra, Claudio Campagnoli e Andrea Volontè

Attraverso l’impiego di una forza vendite capillarmente distribuita sul territorio, il costante investimento in tecnologia e una progressiva specializzazione della piattaforma, Subito mira a diventare il sito di riferimento per la compravendita di servizi e beni di seconda mano in Italia.

Sotto il profilo pubblicitario, a livello nazionale, la concessionaria del marchio di Schibsted Media Group, che a settembre ha avviato una filiale in Italia, registra nel 2017 una crescita a doppia cifra della raccolta e, in particolare, un consolidamento nell’ambito automobilistico e retail. A livello locale, invece, la vendita di spazi ha segnato un incremento a tripla cifra. In linea con tali numeri, la concessionaria si è prefissata un crescita a doppia cifra per il prossimo anno.

«Questi risultati sono stati resi possibili grazie ad una folta squadra commerciale attenta alle esigenze dei nostri utenti. Sono quindici le persone impiegate nella concessionaria nazionale mentre sono un centinaio i soggetti impegnati nelle sue filiali locali», ha dichiarato Claudio Campagnoli, Sales Director di Subito.

Subito è inoltre pronta a lanciare un nuovo progetto di comunicazione nel 2018. Si tratta di uno spot televisivo firmato da Havas Milan, selezionata in via diretta per la parte creativa, e pianificato da MEC (WaveMaker), già partner della società per il media.

Il programmatic come traino della crescita pubblicitaria

Un motore della crescita della raccolta pubblicitaria è il programmatic. Da una parte, la struttura può contare su un solido accordo con AppNexus, da oltre due anni suo fornitore tecnologico per la vendita automatizzata e l’ad serving, dall’altra, può contare su una data management platform globale proprietaria che utilizza per analizzare i dati degli utenti e migliorare le capacità di targeting di Subito.

«Continuiamo ad investire in programmatic, un segmento la cui espansione in Italia si deve anche alle professionalità che si stanno affermando tra aziende inserzioniste, operatori ed editori. Da parte nostra, abbiamo creato un team per lo sviluppo di soluzioni integrate nella piattaforma, con l’obiettivo di fornire ai nostri clienti strumenti sempre più personalizzati», ha aggiunto Campagnoli.

Subito, il focus è sul verticale automobilistico

L’automobilismo rappresenta il più importante settore di attività per Subito e per sostenerne l’operatività la società ha costituito una divisione interna dedicata ai motori, che conta tra le quindici e le venti persone.

«Ci siamo evoluti da un modello generalista ad uno multi-verticale, che raggruppa sotto un’unica categoria diverse tipologie di articoli. Ciò è stato reso possibile anche dalla continua analisi delle ricerche sul nostro sito, grazie alla quale riusciamo ad intercettare le tendenze del mercato. Il focus trova coerente riscontro anche dal punto di vista comunicativo, con campagne pubblicitarie specifiche su media ad hoc», ha commentato Andrea Volontè, Head of Automotive di Subito.

Oltre al settore automobilistico, un altro segmento promettente è quello immobiliare, su cui in futuro dovrebbero concentrarsi le risorse della società per lo sviluppo di un verticale specifico.

Attualmente, Schibsted Italia è sprovvista di un direttore marketing in quanto Andrea Cortese ha abbandonato il gruppo il mese scorso, assumendo la carica di Chief Marketing & Digital Officer di Alpitour. La società conta di trovare un manager che possa sostituirlo nella prima metà del prossimo anno.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.