Parte il Festival di Sanremo, l’obiettivo è un utile di 6 milioni

L’offerta multipiattaforma messa punto da Rai Pubblicità dovrebbe garantire 21 milioni netti, in linea con lo scorso anno. Tim, Unicredit, Suzuki e Orogel sono i quattro main sponsor

di Andrea Salvadori
08 febbraio 2016
carlo-conti-sul-palco-dell-ariston
Carlo Conti sul palco dell'Ariston

Arriveranno mercoledì i primi dati di ascolto del 66° Festival della Canzone Italiana e, a quel punto, il mercato inizierà a fare un primo bilancio anche del riscontro commerciale della kermesse canora.

Il festival, il secondo targato Carlo Conti nelle vesti di direttore artistico e di presentatore (affiancato quest’anno sul palcoscenico del Teatro Ariston da Madalina Ghenea, Virginia Raffaele e Gabriel Garko), partirà domani sera su Rai1 con la presenza, come d’abitudine, di quattro main sponsor. Ai confermati Unicredit e Suzuki si affiancano le new entry Orogel e Tim, che subentrano a Conad e a Wind.

Per l’edizione 2016, la Rai si attende un nuovo utile dopo quello centrato lo scorso anno, quando la manifestazione costò 15,7 milioni di euro, mentre i ricavi pubblicitari netti ammontarono a 21 milioni di euro e quelli derivanti dalla vendita dei biglietti dell’Ariston 700.000 euro.

Viale Mazzini si attende dunque un risultato positivo per circa 6 milioni, con entrate pubblicitarie nette sempre pari a 21 milioni e costi non superiori ai 16 milioni. Mentre, sul fronte delle entrate, oltre alla vendita dei biglietti (800.000 euro il giro d’affari atteso), l’evento può contare quest’anno sui 150.000 euro garantiti dalla nuova convenzione stretta con Regione Liguria.

Rai Pubblicità ha messo a punto per il Festival un’offerta multipiattaforma con il coinvolgimento dei suo mezzi televisivi, radiofonici, cinematografici e digitali. Grazie all’offerta commerciale messa a punto, i main sponsor dovrebbero raggiungere, stima la concessionaria, i 500 milioni di contatti.

La concessionaria guidata da Fabrizio Piscopo ha potuto contare quest’anno sulle buone performance ottenute dal Festival la scorsa edizione. Sanremo 2015, il primo di Carlo Conti, ottenne infatti una media di oltre 10 milioni di spettatori e del 48,6% di share, in crescita di oltre 9 punti percentuali rispetto al 2014, con buoni risultati di copertura anche di un target, quello tra i 15 e i 24 anni, in genere poco interessato al Festival.

Sul fronte televisivo l’offerta si compone di spazi tabellari e iniziative speciali distribuiti su tutti i canali che seguiranno l’evento:  presidio dunque delle 5 serate del Festival e del Dopo Festival (riproposte il giorno successivo da Rai Premium) e sponsorizzazione di Domenica In Sanremo su Rai1. Tra i spazi televisivi garantiti agli sponsor figurano gli spot da 45 e 10 secondi, i billboard da 4 secondi in apertura e chiusura, il product placement nel corso dell’anteprima con Carlo Conti e la sponsorizzazione della campagna promozionale del festival, partita il 24 gennaio. L’evento è stato promosso sulle altre reti Rai e nelle quasi 900 sale cinematografiche che compongono il circuito di Rai Pubblicità.

Spazi tabellari e iniziative speciali sono invece stati messi a disposizione su Rai Radio 2. L’emittente seguirà le serate dal vivo attraverso uno spazio editoriale ad hoc e, nel corso del palinsesto della giornata, dedicherà all’aggiornamento sul Festival delle strisce all’interno di alcuni dei suoi programmi.

Passando al fronte digital, l’offerta prevede display e video sul sito www.sanremo.rai.it e sui siti e le app dell’universo Rai, oltreché push notification e interstiziale sulla app Rai.tv. Inoltre saranno presidiati i principali social network (Facebook e Twitter) che, già lo scorso anno, hanno generato oltre 3 milioni di interazioni e hanno erogato oltre 10 milioni di video, ovvero il 100% in più rispetto a quelli erogati nel 2014.

Le campagne dei quattro main sponsor

Guardando le attività dei quattro sponsor, Tim ha pianificato i nuovi spot istituzionali del brand, tra cui quello dedicato a Tim Tv con protagonista Pif, ideati da Leagas Delaney e pianificati da Maxus. TIMmusic la piattaforma per la musica in streaming con un catalogo di circa 25 milioni di brani musicali, seguirà inoltre il Festival con un radio show live di mezz’ora, condotto ogni giorno da Alessio Bertallot e dall’inviato a Sanremo Livio Magnini, il chitarrista dei Bluvertigo, durante il quale sarà raccontata la serata precedente con notizie e interviste. Saranno quindi disponibili anche le radioplaylist di molti dei big in gara.

I contenuti saranno organizzati all’interno di una sezione “Sanremo” attiva nei giorni del Festival dove saranno proposte inserite anche playlist dedicate ai più grandi successi del festival. Suzuki ha dato il via ad un articolato piano promozionale che prevede, tra le varie attività, anche alla campagna ideata e pianificata da Brand Portal con protagonista la pattinatrice Carolina Costner (qui l’articolo dedicato), mentre Orogel riporterà in onda per l’occasione lo spot del 2010 con la colonna sonora di Malika Ayane oltre a promuovere, negli spazi delle telepromozioni, i prodotti della Linea Benessere insieme allo chef Marco Bianchi.

UniCredit ha invece deciso di promuovere al Festival di Sanremo la sua offerta legata al mondo della casa con un focus dunque sul Mutuo Valore Italia Cambio Casa e su UniCredit Subito Casa, la società di intermediazione immobiliare del gruppo. Tra le attività di comunicazione pianificate figurano: la messa in onda degli spot di M&C Saatchi e, in seconda serata, telepromozioni della durata di 45 secondi. La pianificazione è di Mediacom.

 

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.