Rai Pubblicità, il digital adv a +20%; Barbarani: «Il video traina la raccolta»

Paga la scelta di Viale Mazzini di puntare con RaiPlay su un’offerta editoriale più completa e su una politica commerciale fondata su un minor affollamento

di Lorenzo Mosciatti
17 maggio 2017
francesco-barbarani
Francesco Barbarani

Fatturato pubblicitario in forte crescita sul digital per Rai Pubblicità. «La qualità dei contenuti editoriali proposti su RaiPlay e l’ottimo posizionamento pubblicitario che garantiamo al mercato, anche grazie alla riduzione dell’affollamento, sono i due fattori che stanno contribuendo all’incremento della raccolta», racconta Francesco Barbarani, direttore area Radio & Web di Rai Pubblicità.

Nei primi quattro mesi dell’anno i ricavi pubblicitari sul digital di Rai Pubblicità «sono aumentati del 19-20% rispetto allo stesso periodo del 2016. I segnali continuano ad essere positivi anche in queste settimane e, dunque, prevediamo un’estate con un risultato importante nonostante il confronto sia con un anno pari come il 2016, in cui si sono svolti grandi eventi sportivi tra cui gli Europei di calcio e le Olimpiadi», aggiunge Barbarani.

D’altronde, i top event della prima parte del 2017 hanno garantito risultati molto positivi. «Il Festival di Sanremo ha registrato una crescita dell’83% sullo scorso anno. La performance è analoga per il Giro d’Italia, per la cui copertura abbiamo già venduto pressoché tutti gli spazi messi a disposizione del mercato».

Spazi sempre più di maggior qualità, dal momento che, con il lancio di RaiPlay, Viale Mazzini ha deciso di puntare su un’offerta editoriale sempre più ampia e completa e, di conseguenza, su una politica commerciale fondata su un minor affollamento di formati, pagine dunque più pulite e con prezzi a listino più alti. E così gli spot video, della durata massima di 30 secondi, compaiono solo nella posizione pre-roll e, ma non sempre, in quella mid-roll e post-roll. «Il buon mix tra un contenuto editoriale di qualità, che porta ad un tempo medio speso sui nostri video di 54 minuti a marzo (fonte Audiweb), e un attento lavoro sulla riduzione dell’affollamento pubblicitario hanno portato i nostri kpi pubblicitari come viewability ed engagement a livelli significativi».

Eliminati i formati più classici del digital, «oggi RaiPlay propone principalmente le soluzioni native box in home page, il Floor Ad, oltre naturalmente agli spot video. Ed è proprio il video che sta trainando i nostri risultati, arrivando ormai a pesare per più dell’80% del giro d’affari con una crescita, sempre considerando i primi quattro mesi dell’anno, del 35% rispetto al 2016».

 

 

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.