Radio Subasio passa formalmente a Mediaset: accordo da 30 milioni di euro

A Rita e Marco Settimi 25 milioni più 5 di bonus in base ai dati d’ascolto. Il gruppo di Cologno rafforza la sua posizione di primo editore radiofonico italiano

di Andrea Di Domenico
14 agosto 2017
Mediaset-subasio

Radio Subasio entra formalmente nel polo radiofonico di Mediaset che già comprende R101, Radio 105 e Virgin e una partnership con Radio Monte Carlo.

È stato siglato nei giorni scorsi – secondo riportato da diverse fonti, tra cui Repubblica.it e Italia Oggi – il passaggio di Radio Subasio srl e di Radio Aut srl, entrambe della famiglia Settimi, a Radio Mediaset spa per un corrispettivo di 25 milioni di euro più ulteriori 5 di bonus, al raggiungimento di determinati obiettivi d’ascolto da parte delle emittenti Mediaset nell’Italia centrale. A dare l’annuncio, qualche settimana fa, era stato Piersilvio Berlusconi, pur senza fare cifre.

A vendere sono stati Rita e Marco Settimi, figli del fondatore che negli anni ’70 lanciò l’emittente con sede ad Assisi. Alle due società oggetto di vendita fanno capo Radio Subasio, Radio Subasio+ e Radio Suby.

Radio Subasio è tra le più popolari emittenti radiofoniche del Centro Italia, ha una media di 1,6 milioni di ascoltatori e una copertura del segnale che l’ha resa leader tra le regioni dell’Appenino centrale. Con questa ulteriore acquisizione, Mediaset consolida il proprio ruolo di editore radiofonico più importante del mercato italiano con una media giornaliera superiore ai 10 miloni di ascoltatori.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.