Ricavi in crescita del 21% e utili a +34,7% per la nuova Triboo nel primo semestre

Sull’incremento del fatturato del gruppo, nato dalla fusione tra Triboo Media e Grother, pesa l’aumento del numero di store gestiti da parte di Triboo Digitale e di ordini venduti dagli stessi

di Lorenzo Mosciatti
06 ottobre 2016
Triboo-Corno
Giulio Corno

La nuova Triboo, nata dalla fusione tra Triboo Media e Grother (Triboo Digitale), chiude il primo semestre dell’anno con ricavi e utili in crescita.

triboo-bilancio

«La recente fusione di Triboo Media con Grother, la holding di Triboo Digitale, segna la nascita del primo gruppo italiano specializzato nell’offerta di soluzioni integrate di digital media ed e-commerce», commenta Giulio Corno, Presidente e fondatore del Gruppo Triboo. «Abbiamo dato vita a un nuovo gruppo integrato, diversificato e competitivo, che come dimostrano anche gli indicatori economici presenta un notevole potenziale di crescita ed è in grado di posizionarsi fin da subito nel ruolo di partner strategico preferenziale per tutte le imprese italiane che vogliono affrontare professionalmente il processo di digitalizzazione».

I ricavi operativi del gruppo integrato risultano pari a 44,94 milioni in aumento del 21% rispetto ai dati comparabili del 2015, grazie principalmente all’aumento del numero di store gestiti da parte di Triboo Digitale e di ordini venduti dagli stessi.

L’Ebitda del gruppo risulta pari a 5,88 milioni di euro, in crescita dell’11,2%. Il risultato netto è pari a 3,15 milioni, in aumento del 34,7%. A livello di gruppo la posizione finanziaria netta del primo semestre è pari a 2,1 milioni di euro.

La scorsa settimana il consiglio di amministrazione di Triboo Media, in occasione dell’approvazione, aveva deliberato l’anticipazione dei termini per la fusione tra Triboo Media e Grother, comunicando che la fusione sarebbe stata efficace dall’8 ottobre 2016.

A partire da tale data Triboo Media subentrerà in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi facenti capo a Grother e assumerà la denominazione di Triboo S.p.A.. Gli effetti contabili e fiscali della fusione saranno retrodatati alla data del 1 gennaio 2016.

Il consiglio di amministrazione di Triboo Media ha dunque ora approvato i dati del gruppo integrato al 30 giugno 2016 e ha rassegnato le proprie dimissioni dando mandato al presidente per la convocazione dell’apposita assemblea volta al rinnovo integrale del consiglio di amministrazione secondo i nuovi articoli 17 e 15 dello statuto approvato nell’assemblea del 12 settembre 2016. Le dimissioni avranno efficacia alla data dell’assemblea che sarà convocata nel corrente mese.

 

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.