Francesco Risari esce da Moto.it e guarda all’IOT

Dopo 20 anni dalla costituzione di CRM (editore di Automoto e Moto.it) Francesco Risari ha ceduto la sua partecipazione del 50% della società all’altro socio Ippolito Fassati

di Simone Freddi
16 febbraio 2017
Francesco_Risari_moto
Francesco Risari

Dopo 20 anni dalla costituzione di CRM (editore di Automoto e Moto.it) Francesco Risari ha ceduto la sua partecipazione del 50% della società all’altro socio Ippolito Fassati, che ora ne detiene il 100%.

Risari lascia quindi la sua attività da editore per dedicarsi a un nuovo progetto nell’area dell’Internet Of Things. «Vedo nell’evoluzione tecnologica e nel mondo dell’IOT una straordinaria opportunità per mettere a frutto le competenze acquisite in questi anni e per condurre nuove attività d’impresa», ci ha spiegato.

«Sono orgoglioso di aver fondato e condotto con profitto CRM e Moto.it per 20 anni. E’ arrivato il momento di lasciare il timone al mio socio Ippolito Fassati, che porterà avanti l’attività con competenza e passione».

Nato nel 1997, Moto.it si è progressivamente affermato tra i principali player dell’editoria dedicata alle due ruote crescendo quantitativamente e qualitativamente anche grazie a firme importanti come quella di Nico Cereghini. «Nonostante la pesante crisi che ha colpito il settore delle moto dal 2007 al 2014, il fatturato è cresciuto del 15% anno su anno senza mai registrare perdite», ha sottolineato Risari, che ha chiuso con un ringraziamento alla squadra «formata da professionisti motivati e competenti, che ha consentito di raggiungere una posizione di forte leadership».

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno