Diritti tv Serie A, i pacchetti assegnati a Sky e Perform: 973 milioni per la Lega

A Sky sono andati i primi due pacchetti per 266 partite annue con una offerta da 780 milioni di euro medi annui per 3 anni, mentre il gruppo inglese ha acquistato l’ultimo pacchetto da 114 partite per 193 milioni annui

di Caterina Varpi
14 giugno 2018
diritti-calcio-tv

Sono Sky e Perform ad essersi aggiudicate i diritti televisivi della Serie A per il periodo 2018-2021, dopo che nella giornata di ieri le due società avevano offerto le proprie proposte, accanto a quella presentata da Mediaset, e dopo i rilanci del pomeriggio. L’importo raggiunto è stato di 973 milioni di euro, circa 20% in più rispetto alle offerte di gennaio, ma minore del minimo stabilito dalla Lega Serie A per l’offerta, comprensiva di tutti i pacchetti, che doveva ammontare a 1,1 miliardi di euro a stagione (leggi la news).

Dall’altro lato, la Lega ha ottenuto una parte variabile pari a 150 milioni di euro, che si va aggiungere alla quota dei pacchetti, legata alle performance dei due operatori su ricavi e abbonati. Inoltre, restano ancora da assegnare diversi pacchetti, tra cui highlights, Coppa Italia all’estero, Supercoppa all’estero e diritti radiofonici, grazie a cui il totale dell’incasso per la Serie A sfiorerà il miliardo e mezzo di euro.

A Sky sono andati i primi due pacchetti – che coprono il 70% degli incontri del campionato – per 266 partite annue con una offerta da 780 milioni di euro medi annui per 3 anni mentre Perform ha acquistato l’ultimo pacchetto da 114 partite per 193 milioni annui.

Il presidente della Lega Serie A, Micciché, ha spiegato, inoltre, che sono “in corso trattative tra Sky e Perform per la ritrasmissione dei match di Serie A. Mi auguro che i tifosi italiani non siano costretti ad acquistare due abbonamenti per avere la possibilità di vedere tutto il calcio in tv”. Se questi accordi non saranno raggiunti, Sky trasmetterà il match clou della domenica sera e il posticipo del lunedì oltre a due partite del sabato (ore 15 e ore 18) e a tre della domenica (alle 15 e 18). Perform ha invece il pacchetto con la partita di mezzogiorno della domenica, una della domenica pomeriggio e l’anticipo del sabato sera.

L’offerta multipiattaforma di Sky

La Serie A va così a completare l’offerta di calcio su Sky, che per il triennio 2018-21 trasmetterà anche la Champions League e l’Europa League. La novità è che la Serie A di Sky si potrà vedere attraverso diverse tecnologie di trasmissione: non solo via satellite, ma anche sul digitale terrestre (dve la società ha appena portato la sua offerta pay) e via fibra. E, grazie a Sky Q, i match saranno anche in 4K hdr. Inoltre le partite della Serie A di Sky saranno visibili anche in streaming su Now Tv e in mobilità su Sky Go. “Siamo fieri di poter continuare a garantire ai nostri clienti il meglio del calcio di Serie A, con un’offerta mai così esclusiva, un prodotto di qualità editoriale e di spettacolarità tecnologica”, ha detto Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia.

Bando totalmente squilibrato secondo Mediaset, che ha ora richiesto di diritti di ritrasmissione delle partite per i clienti Premium: “Malgrado l’esito delle assegnazioni, Mediaset si è mossa immediatamente per far riconoscere a favore degli abbonati Premium il diritto di accesso alla Serie A attraverso i ‘diritti di ritrasmissione’, uno strumento che è stato definito perfetto per scongiurare l’obbligo dei telespettatori a sottoscrivere diversi abbonamenti per poter vedere tutte le partite della propria squadra. Stiamo già procedendo a richiedere per iscritto agli aggiudicatari dei diritti le condizioni della ritrasmissione dei match per i clienti Premium sul digitale terrestre”, si legge nella nota stampa.

Il calcio in streaming con Perform

Lato Perform, la società inglese, a seguito dell’acquisizione dei diritti, lancia in Italia Dazn, il servizio live e on demand di sport in streaming di proprietà del gruppo. Oltre ai match, la piattaforma mostrerà ogni giornata gli highlights degli altri sette incontri di Serie A. Le partite saranno fruibili sia in diretta sia on demand su un’ampia gamma di device, tra cui smart tv, pc, smartphone, tablet e console di gioco. Con una tariffa unica, pari a 9,99 euro al mese, gli appassionati potranno seguire tutti gli eventi sportivi trasmessi (qui la news).

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.