Class Editori, raccolta in crescita del 3% nel 1° trimestre

La pubblicità su internet è aumentata lo scorso anno del 12,8%

di Lorenzo Mosciatti
13 aprile 2018
classeditori1

Class Editori chiude l’esercizio 2017 con ricavi pari a 66,16 milioni di euro, in calo del 9% rispetto ai 72,72 milioni del 2016. Il risultato netto di gruppo è negativo per 15,54 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 16,87 milioni di euro dell’esercizio 2016. La posizione finanziaria netta presenta fine 2017 un indebitamento pari a 67,33 milioni di euro, in linea con quello del precedente esercizio.

Il management della società ha proposto di riportare a nuovo la perdita contabilizzata dalla capogruppo. Inoltre, il CdA ha deliberato l’aumento di capitale da 15,05 milioni di euro da liberarsi mediante il conferimento del 67,48% del capitale di Gambero Rosso, l’operazione societaria annunciata a metà marzo.

Il fatturato pubblicitario, 36,13 milioni, flette nel 2017 del 3,2% rispetto al 2016 ma segna, nel primo trimestre del 2018, una crescita del 3%. Nel dettaglio, in Italia il fatturato pubblicitario è sceso nel 2017 del 4,2%, ma con una crescita nei settori della Go Tv (Telesia +7,2%), della tv (+9,7% Class Cnbc) e di internet (+12,8%), voci che insieme rappresentano circa il 38% del fatturato complessivo.

La Go Tv, in particolare, si conferma secondo mezzo della casa editrice dopo la stampa e leader del mercato di riferimento con una quota stimata di oltre il 50%. La flessione della raccolta dell’area quotidiani è stata del 2,6%, rispetto ad un mercato che è diminuito del 7,7%, grazie all’incremento della raccolta per pubblicità commerciale (+2,5%) ottenuto con i nuovi format proposti e da un’importante crescita della legale (+ 4,7%), mentre la pubblicità finanziaria obbligatoria ha rallentato la caduta (-9,3%) rispetto al -21% del 2016.

Nel corso dell’esercizio 2017 il sito web di MF-Milano Finanza ha registrato, secondo quanto certificato dai dati reali di traffico dei sistemi digitali di Analytics, una media giornaliera di 129.144 utenti unici, con una crescita del 6% rispetto all’esercizio 2016. Il numero di lettori che seguono in tempo reale le notizie del sito attraverso Twitter ha sfiorato le 100 mila unità per MF-Milano Finanza e le 38 mila unità per la collegata ItaliaOggi. Per quanto riguarda le diffusioni cartacee e digitali delle testate, MF-Milano Finanza ha registrato una diffusione media di circa 61 mila copie, Class di circa 34 mila copie e Capital di circa 36 mila copie (dati Ads).

Guardando al futuro, Class Editori ha avviato sul fronte dei ricavi una serie di progetti diretti all’incremento della propria quota di mercato della pubblicità digitale, mentre un particolare sviluppo del giro d’affari è previsto per la Go Tv Telesia. E’ inoltre ancora atteso il completo dispiegarsi dell’effetto positivo derivante dall’entrata in vigore dal 1 ottobre 2017 del cosiddeto Bonus pubblicità, la misura prevista nel Dl 50/17 riguardante la concessione di un credito di imposta dal 75% al 90% del valore degli investimenti incrementali in campagne pubblicitarie su carta stampata e tv locali, effettuati da imprese e professionisti, per il quale non è stato ancora pubblicato il relativo decreto di attuazione.

Engage nella tua e-mail. Gratis, ogni giorno

Engage La Prima
La nostra newsletter quotidiana, contenente le 10 notizie più impattanti della giornata, per rimanere sempre aggiornato sui trend del mercato.

Engage Mag
Il nostro magazine periodico, con focus e speciali di approfondimento, distribuito anche in forma cartacea ai principali eventi di settore.

Partner Messages
Messaggi periodici dai nostri partner. Se acconsenti alla ricezione di queste email, aiuterai Engage a mantenere i suoi canali fruibili gratuitamente, e, oltretutto, potresti trovare inviti e informazioni utili alla tua azienda.